18 giugno 2015 / 10:56 / tra 2 anni

Greggio in risalita su indebolimento dollaro dopo Fed

LONDRA (Reuters) - Quotazioni del greggio in risalita sulla piazze europea complice l‘indebolimento del dollaro e le speranze che un accordo dell‘ultima ora possa tenere la Grecia nella zona euro ed evitare uno shock alla crescita economica europea.

Un impianto petrolifero in Venezuela. REUTERS/Carlos Garcia Rawlins

Il dollaro è scivolato ai minimi di un mese nel cambio con un paniere delle principali valute dopo che la Federal Reserve ha deluso gli investitori che avevano sperato in un segnale più chiaro sulle tempistiche del rialzo dei tassi americani.

Oggi i ministri dell‘Eurozona si incontrano in Lussemburgo dopo che le trattative fra Atene e i creditori internazionali si sono interrotte domenica scorsa. Secondo la cancelliera tedesca Angela Merkel è ancora possibile raggiungere un accordo. Intervenendo oggi in parlamento, Merkel ha affermato che gli sforzi della Germania sono concentrati nel mantenere la Grecia nell‘euro ma Atene deve realizzare con decisione le riforme.

Intorno alle 12,35 ora italiana il derivato sul Brent con consegna agosto avanza di 88 centesimi a 64,75 dollari dopo aver toccato un massimo vicino a 65 dollari. Quello sul greggio Usa a luglio sale di 70 centesimi a 60,61 dollari.

Stamani le quotazioni erano sotto pressione dopo il rialzo, superiore alle previsioni, delle scorte di benzina secondo quanto reso noto dall‘Eia (Energy Information Administration).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below