11 giugno 2015 / 07:57 / 2 anni fa

Borsa Milano chiude poco sopra parità dopo stop trattative Fmi-Grecia

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso poco sopra la parità dopo aver annullato quasi tutti i guadagni sulla scia delle dichiarazione del Fondo monetario internazionale, che ha interrotto le trattative tecniche con la Grecia e parlato di ‘differenze di rilievo’.

Un trader al telefono. REUTERS/Brendan McDermid

Gli indici erano stati tonici fino a un‘ora prima della chiusura, quando è arrivato l‘annuncio del Fmi e tutto l‘azionario europeo, fino a quel momento positivo, ha ristracciato. Fa eccezione la Grecia: dal momento che i mercati erano già chiusi, la borsa di Atene ha archiviato la seduta con +8,2%.

Tornando all‘Italia, l‘indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,35%, così come l‘Allshare. Volumi per circa 3,4 miliardi di euro. L‘indice europeo FTSEurofirst segna +0,51%.

In evidenza MPS (+2,66%). Finite le turbolenze legate all‘aumento di capitale, gli investitori trovano nuovi spunti per tornare sul titolo nelle ipotesi di un piano del governo per favorire uno smaltimento più rapido delle stock di sofferenze del settore bancario.

I trader ricordano che l‘atteso e articolato piano favorirebbe anche BANCO POPOLARE, salita dello 0,92% aiutato anche della promozione a “buy” da parte di Hsbc.

Positiva anche UBI (+1,62%), UNICREDIT (+0,39%) e INTESA SP (+0,55%). In controtendenza POP MILANO, che ha lasciato sul terreno lo 0,95%.

In evidenza anche EGP, miglior titolo del listino con un balzo del 2,82%.

FIAT CHRYSLER ha chiuso in rialzo dell‘1,37%. Bloomberg News ha scritto che Fca potrebbe guardare ad altre case automobilistiche per una fusione mentre scemano le possibilità di trovare un accordo amichevole con GM.

Il fronte dei ribassi vede invece in primo piano FINMECCANICA (-1,35%).

Seduta positiva, anche se ha chiuso sotto i massimi, per MAIRE TECNIMONT (+1,22%) premiata dall‘annuncio sull‘aggiudicazione di un nuovo contratto in Russia da 660 milioni di euro.

Tra i titoli più piccoli IMA ha perso il 7%.

I GRANDI VIAGGI hanno chiuso in calo del 4,24% dopo il via libera della Consob al prospetto sull‘aumento di capitale fino a 20 milioni di euro e l‘annuncio sui dettagli dell‘offerta.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below