10 giugno 2015 / 13:29 / 2 anni fa

Euro a 1,13 dollari, yen sale su dichiarazioni Kuroda

NEW YORK (Reuters) - Lo yen ha toccato il massimo di due settimane nei confronti del dollaro dopo che il governatore della banca centrale nipponica ha detto che la divisa difficilmente si deprezzerà ancora perché è già “molto debole”, spingendo gli investitori a rivedere le posizioni.

Secondo gli analisti, le dichiarazioni del governatore nipponico Haruhiko Kuroda lasciano intendere che il Giappone potrebbe aver iniziato il lungo processo di preparazione dei mercati in vista del momento in cui l‘economia avrà bisogno di uno simolo monetario inferiore.

La divisa nipponica ha eroso parte dei guadagni dopo che il ministro dell‘Economia nipponico Akira Amari ha detto che il mercato valutario sembra aver fraiteso le affermazioni di Kuroda.

Intanto l‘euro ha ceduto un po’ di terreno nei confronti del dollaro, tornando brevemente sotto quota 1,13, e scambiando a 1,1302 attorno alle 15 italiane, in rialzo dello 0,2%. Alla stessa ora, il biglietto verde passa di mano a 122,73 yen, in calo di 1,3% mentre il cross euro/yen vale 138,67, in calo di 1,1%.

Mentre i prezzi del greggio sono balzati sulla notizia che la produzione petrolifera americana si sta livellando dopo anni di cospicui incrementi, le valute legate alle materie prime come il dollaro canadese e quello australiano si sono apprezzate di oltre 1% nei confronti della controparte Usa.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below