27 maggio 2015 / 17:34 / tra 3 anni

Grecia, Tsipras: trattativa accordo in fase finale ma Ue frena

ATENE (Reuters) - Il governo greco ha detto di essere vicino a un‘intesa coi creditori internazionali, con un funzionario che ha spiegato che il gruppo di Bruxelles ha iniziato le procedure per delineare un accordo a livello tecnico, ma alcuni funzionari europei hanno prontamente smentito le affermazioni definendole illusioni.

La bandiera greca fuori dal Parlamento di Bruxelles. REUTERS/Francois Lenoir

Poco dopo le esternazione del funzionario ellenico, il premier Alexis Tsipras ha annunciato che il suo esecutivo è nella “fase finale” della trattativa per assicurarsi nuovi aiuti finanziari dall‘Europa e dal Fmi. [ID:nL5N0YI3XA]

Tuttavia, il vice presidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, ha spiegato che le parti hanno ancora strada da fare prima di giungere a un‘intesa: “Stiamo lavorando molto intensamente per assicurarci un accordo a livello di staff, ma non ci siamo ancora arrivati”.

Altri funzionari della zona euro, parlando a Reuters in condizione di anonimato, sono stati più secchi. Uno di loro ha definito le dichiarazioni dei greci “prive di senso” e un altro ha detto “mi piacerebbe fosse vero”.

Inoltre una fonte della delegazione tedesca al G7 in Germania ha detto che non sono stati fatti molti passi avanti verso un accordo.

I mercati europei hanno festeggiato l‘annuncio di significativi passi avanti nella trattativa, con miglioramenti sia per quelli azionari che per quelli obbligazionari, anche se un alto funzionario della zona euro non ha confermato le dichiarazioni dell‘esecutivo greco dicendo: “Vorrei fosse vero”.

LA POSIZIONE GRECA

“Al gruppo di Bruxelles oggi stanno iniziando le procedure per delineare un accordo al livello di staff”, ha sintetizzato il funzionario ellenico, aggiungendo che l‘accordo quadro comprende un obiettivo di avanzo primario più basso per il primo anno e l‘esclusione di misure recessive.

Secondo il funzionario, inoltre, l‘accordo non prevede tagli a pensioni e salari ma comprende la riforma dell‘Iva, un pacchetto di investimenti e l‘alleggerimento del carico del debito nel lungo periodo.

L‘esponente ellenico sottolinea però che rimangono divergenze tra i creditori: “Resta un problema legato alle differenti posizioni tra le istituzioni. Se non fosse richiesto il consenso del Fmi, l‘accordo sarebbe già stato concluso”.

In seguito alla notizia le borse europee hanno esteso i guadagni, con Piazza Affari arrivata a superare un rialzo del 2% chiudendo poi in progresso del 2,29%. Contemporaneamente, il rendimento sul 10 anni italiano ha chiuso all‘1,85% da oltre l‘1,90% al quale veniva trattato prima dell‘annuncio; lo spread tra decennali italiani e tedeschi ha stretto di una decina di punti, da 139 pb fino a 129, per poi chiudere a 130 pb.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below