April 20, 2015 / 8:19 AM / 4 years ago

Euro debole su timori Grecia, dollaro australiano sale su Cina

LONDRA (Reuters) - L’euro perde terreno sulla scia delle difficoltà per il raggiungimento di un accordo tra Grecia e creditori internazionali mentre il dollaro australiano si apprezza dopo che la Cina ha potenziato la capacità di credito delle banche per sostenere un’economia che rappresenta il principale mercato per l’export dell’Australia.

Ieri la People’s Bank of China ha tagliato le riserve obbligatorie richieste alle banche nel tentativo di favorire il credito e contrastare il rallentamento della crescita.

Il dollaro australiano ha toccato un massimo di circa un mese di 0,7844 per poi scambiare, attorno alle 9,30, a 0,7816, in rialzo dello 0,4%.

Alla stessa ora, l’euro cede lo 0,2% a 1,0781 nei confronti del dollaro, zavorrato dai timori degli investitori sulla situazione greca, mentre Atene continua a cercare un accordo coi creditori sul pacchetto di riforme per sbloccare gli aiuti.

Nei confronti dello yen, la divisa europea cede lo 0,5% a 127.88 yen. Lo yen guadagna terreno anche nei confronti del dollaro che perde lo 0,3% a 118,66 yen.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below