27 marzo 2015 / 16:43 / tra 3 anni

Greggio in calo, si attenuano timori su forniture Medio Oriente

LONDRA (Reuters) - Quotazioni in calo di oltre un punto percentuale per il greggio in un panorama che vede affievolirsi i timori di interruzioni delle forniture in Medio Oriente legati ai raid aerei dell‘Arabia Saudita in Yemen.

Secondo Goldman Sachs gli attacchi non dovrebbero avere effetti particolari sulle forniture di petrolio in quanto lo Yemen è soltanto un piccolo esportatore e le petroliere possono evitare di passare nelle acque del paese per raggiungere i porti di destinazione.

Intorno alle 12,15 italiane il contratto Brent per consegna maggio cede 79 cent (-1,33%) a 58,40 dollari e la scadenza analoga sul greggio Usa arretra di 73 cent (-1,42%) a quota 50,70.

Ieri il greggio ha messo a segno un balzo del 5%, il progresso giornaliero più consistente in un mese, sulla scia dei raid aerei in Yemen da parte dell‘Arabia Saudita e degli alleati del Golfo Arabo e dei conseguenti timori di impatto sulle forniture petrolifere.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below