March 13, 2015 / 1:03 PM / 4 years ago

Borsa Milano, prosegue consolidamento, cade Tod's, forte A2A, FCA

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ancora in pausa di consolidamento degli ultimi rialzi in un mercato alla ricerca di nuovi spunti rialzisti e che resta concentrato sui risultati trimestrali.

La sede della Borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

Le borsa milanese segue l’andamento dell’azionario europeo che tira il fiato dopo una settimana in cui i principali indici hanno sovraperformato Wall Street grazie alla debolezza dell’euro e al QE delle Bce, con i listini che sembrano ignorare la questione greca.

Al termine dell’incontro odierno con il premier greco Alexis Tsipras, il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker ha detto che i progressi nelle trattative tra Atene e i creditori sono insufficienti e che verranno formulate delle “proposte” per superare le differenze. [ID:nL5N0WF10Z]

“I mercati sembra ignorare la questione che in altri momenti avrebbero suscitato reazioni ben differenti”, commenta un trader.

Alle 13,00 l’indice FTSE Mib cede lo 0,12% e l’AllShare lo 0,04%. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è in calo dello 0,29%.

Volumi sull’azionario milanese a 1,5 miliardi circa.

Nel FTSE Mib in evidenza positiva A2A (+2,7%) beneficiando dei giudizi positivi dei broker in vista del piano industriale che l’utility presenterà il prossimo 9 aprile e dell’atteso processo di consolidamento del settore. In particolare Equita ha oggi promosso il titolo a “buy” on un target price rivisto a 1,08 da 1 euro. [ID:nL5N0WF1P1].

Contrastato il settore del lusso con FERRAGAMO in rialzo dell’1,2% mentre TOD’S è in pesante ribasso del 5%. Quest’ultima è fortemente penalizzata dal calo degli utili e dalle indicazioni su un avvio del 2015 debole mentre la prima è spinta da dati del quarto trimestre superiori alle attese. [ID:nL5N0WF19T]

Proseguono gli acquisti su YOOX (+2,7%) che conferma il buon momento. Bene anche MONCLER il cui target price è stato alzato a 18 euro da 15,5 da Hsbc.

FIAT-CHRYSLER in rialzo dell’1,3% sopra i 15 euro in un mercato attento al tema alleanze tra i grandi big dell’auto rilanciato ieri, secondo quanto riporta la stampa, dall’AD Sergio Marchionne secondo cui un’alleanza con GM o Ford è “tecnicamente possibile”. L’AD ha comunque escluso di avere individuato un partner con cui avviare discussioni.

Tra i ribassi AUTOGRILL cede l’1,9% appesantito da prese di profitto dopo gli ultimi rialzi e dopo i risultati pubblicati ieri prima della chiusura del mercato e che in generale gli analisti giudicano positivi.

Secondo Banca Akros “i risultati della società sono stati in linea con le nostre stime a livello di Ebitda. L’Ebit è più basso delle stime a causa di maggiori svalutazioni”.

Seduta incolore per i bancari dove tuttavia si mette in evidenza negativa MPS in calo di oltre il 2%.

ENI in lieve terreno negativo in attesa della presentazione a Londra del piano industriale. Deboli gli altri energetici.

GENERALI (-0,4%) non riesce a recuperare terreno dopo che ieri il mercato aveva reagito negativamente ai risultati.

Tra i titoli minori in deciso calo I GRANDI VIAGGI (-4,1%) dopo la debole trimestrale diffusa ieri.

FIERA MILANO perde il 2,7% circa mentre la societò ha precisato, in risposta ad indiscrezioni stampa su svalutazioni impreviste, che il Cda di oggi esaminerà il bilancio consolidato dell’anno scorso ed è prematuro fare ipotesi sull’esito di questo esame. Realizzi su RISANAMENTO in calo del 4,3%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below