2 marzo 2015 / 14:28 / tra 3 anni

Iraq negozia per ripristinare quota statale in contratti petroliferi

BAGHDAD (Reuters) - L‘Iraq sta negoziando di ripristinare la quota statale dei contratti di produzione petrolifera in partnership con le società internazionali intorno al 20-25% e sta anche discutendo di cambiare i pagamenti da commissioni fisse per barile, secondo quanto ha detto il ministro del Petrolio.

Adel Abdel Mehdi dice, in una nota visionata da Reuters, che le proposte di pagamenti alternativi alle società petrolifere includono un legame al prezzo del petrolio o come le società riescono a ridurre i costi di produzione.

Il ministro ha aggiunto che il governo iracheno sta considerando queste opzioni perché ha affrontato una pressione finanziaria a seguito del calo dei prezzi del petrolio e scadenze accumulate dalle società straniere, che dovrebbero raggiungere 18 miliardi di dollari per il 2015 secondo gli attuali contratti di servizio.

Secondo precedenti accordi con le società la quota statale dell‘Iraq, nei contratti di servizio, è scesa al 5% dal 25%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below