7 febbraio 2015 / 12:12 / 3 anni fa

Crediti deteriorati, possibile intervento diretto Stato in rispetto norme Ue

MILANO (Reuters) - Lo smobilizzo dei crediti deteriorati è cruciale per consentire alle banche di reperire risorse per l‘economia reale. E un intervento diretto dello stato che rispetti le norme Ue sulla concorrenza potrebbe aver luogo.

Lo afferma il governatore di Banca d‘Italia Ignazio Visco nel suo discorso all‘Assiom Forex.

Uno schema di intervento pubblico, che nel discorso del governatore non viene mai chiamato bad bank, deve prevedere “il pieno coinvolgimento delle banche nei costi dell‘operazione e un‘adeguata remunerazione del sostegno pubblico”.

Visco ipotizza quali strumenti pubblici potrebbero aiutare questo processo di dismissione delle sofferenze.

“Opportune agevolazioni fiscali o la prestazione di garanzie pubbliche sulle attività derivanti dalla dismissione dei prestiti in sofferenza creerebbero condizioni più favorevoli allo sviluppo di un mercato privato delle partite deteriorate”, dice Visco.

(Paola Arosio)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below