February 5, 2015 / 11:46 AM / 4 years ago

Petrolio torna verso quota 55 dollari, ma outlook resta fragile

LONDRA (Reuters) - Il petrolio sale verso 55 dollari al barile, recuperando parte delle perdite registrate nella precedente sessione dopo che la Cina ha deciso di avviare passi per iniettare liquidità nella seconda più grande economia mondiale, sebbene i trader e gli analisti dicano che le prospettive del petrolio restino deboli.

Il greggio ha invertito la fase rialzista di quattro giorni, dopo che il governo Usa ha detto che le scorte sono salite di 6,3 milioni di barili, in crescita da quattro settimane consecutive raggiungendo livelli record.

Il greggio sale di 83 centesimi a 54,99 barili, dopo essere sceso di oltre un dollaro nell’intraday ieri cedendo il 5,5%. Il greggio uUsa avanza di 60 centisimi a 49,95 dollari.

“Ci vorrà un po’ di tempo prima di vedere una inversione del trend duratura nei prezzo del petrolio”, dice un broker.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below