5 febbraio 2015 / 08:15 / 3 anni fa

Borsa Milano apre a -1% dopo mossa Bce su banche greche, giù Enel

MILANO (Reuters) - Piazza Affari parte negativa, come gli altri mercati europei, dopo che la Bce, a sorpresa, ha comunicato che dalla prossima settimana non accetterà più titoli di stato greci come collaterale ai finanziamenti alle banche del paese.

L'ingresso di Borsa Italia a Milano, nel dicembre 2012. REUTERS/Stefano Rellandini

La mossa mette alle strette Atene affinché chiuda un nuovo accordo con i creditori internazionali, mentre la banca centrale greca dovrà ora farsi carico dell‘onere di decine di miliardi di euro di fondi di emergenza per tenere a galla i propri istituti.

Nelle prime battute l‘indice FTSE Mib cede l‘1,04%, l‘Allshare lo 0,97%. In linea Londra, Parigi e Francoforte.

ENEL in vetrina cede oltre 2% sulle indiscrezioni di un imminente accelerated bookbuilding del Tesoro su una quota del 5-6%. Non è stato possibile avere un commento dal ministero dell‘Economia.

Male tutte le banche e in particolare le POPOLARI. Lo stoxx italiano cede l‘1,93%, quello europeo l‘1,17%. Sul settore pesa anche la brutta trimestrale di BNP Paribas che cede a Parigi oltre il 3%.

Debole in tutta Europa il settore energia: in Italia ne fanno le spese ENI e SAIPEM.

Nuovo balzo di MERIDIE (+10%) dopo il +21% di ieri, nonostante oggi sul titolo siano inibiti gli ordini senza limite di prezzo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below