January 21, 2015 / 10:29 AM / 4 years ago

Greggio, Kuwait vede a lungo prezzi sotto 100 dlr, per Iraq toccato minimo

KUWAIT (Reuters) - Nizar al-Adsani, AD di Kuwait Petroleum (società petrolifera pubblica del paese arabo), ritiene che i prezzi del greggio resteranno nei prossimi anni ancora sotto i 100 dollari al barile, mentre il ministro del petrolio iracheno Adel Abdel Mehdi sottolinea che ormai è stata toccata una soglia minima ed è difficile un ulteriore deprezzamento.

Sono dichiarazioni che giungono dal Kuwait, dove è in corso un convegno sul settore energetico a cui è intervenuto anche il ministro del petrolio kuwaitiano, Ali al-Omair, che ha evidenziato che il suo paese continuerà comunque a sviluppare produzione e capacità di raffinazione.

“Nonostante il contesto di caduta dei prezzi, il Kuwait è determinato ad accelerare la realizzazione dei suoi grandi progetti petroliferi”, ha detto Omair, aggiungendo che il paese ha in programma di spendere in questo ambito 100 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni.

Il Kuwait ha un piano a lungo termine per aumentare la produzione di greggio a 4 milioni di barili al giorno entro il 2020‎ dai circa 3,15 milioni attuali. Adsani ha sottolineato che il paese può raggiungere i 3,5 milioni di barili al giorno entro la fine del 2015.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below