9 settembre 2014 / 11:09 / 3 anni fa

Btp ancora in calo su aste zona euro, spread a 135 punti base

MILANO (Reuters) - Archiviato il rally post Bce della fine della scorsa settimana, prosegue il calo dell‘obbligazionario italiano, innescatosi ieri su tutta la periferia ed estesosi oggi anche ai Paesi ‘core’ soprattutto a causa della tornata d‘aste che interessa in questi giorni diversi Paesi della zona euro.

In tarda mattinata, su piattaforma Tradeweb, lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali scambia a 135 punti base dopo aver chiuso ieri a 136 punti base. Il rendimento del decennale italiano risale in tarda mattinata a 2,358% dopo aver chiuso ieri al 2,297%.

Da segnalare il rialzo del tasso del decennale spagnolo - più marcato rispetto a quello degli altri governativi periferici sullo stesso tratto - che si attesta al 2,19% sui timori che il movimento per l‘indipendenza della Scozia possa estendersi anche alla regione spagnola della Catalogna. Lo scorso fine settimana, per la prima volta, un sondaggio ha dato in testa, anche se di poco, il fronte favorevole all‘autonomia della Scozia da Londra nel referendum di metà settembre.

In un contesto di vendite generalizzate un po’ in tutta l‘area euro, una maggiore pesantezza interessa il 30 anni nei mercati ‘core’, mentre nei Paesi periferici è il 10 anni il più colpito dalle vendite.

“La debolezza che ieri abbiamo visto sulla periferia si è estesa oggi anche a mercati ‘core’ come la Germania in un movimento che si spiega principalmente per la forte offerta che oggi interessa Olanda e Austria e domani, oltre all‘Italia, anche la Germania”, spiega uno strategist di una banca olandese.

I primi scambi della seduta odierna hanno visto un deciso ritracciamento per i derivati sul Bund tedesco da mettere in relazione soprattuto al ‘rollover’ sul nuovo contratto a dicembre.

Oggi il Tesoro austriaco ha collocato 600 milioni di euro di Bond con scadenza 2024 con un rendimento in calo all‘1,178% e 500 milioni di Bond con scedenza 2034 con un rendimento in calo all‘1,82%. Il Tesoro olandese ha collocato in mattinata 1,6 miliardi di euro nell‘asta dei Dsl.

Domani Via XX settembre offrirà 8,25 miliardi di euro di Bot a 12 mesi - in un‘asta che probabilmente vedrà toccare un nuovo minimo storico - mentre stamane la Bundesbank ha fatto sapere che è stata fissata all‘1% la cedola del nuovo Bund decennale in asta domani che vedrà un‘offerta pari a 5 milardi.

“L‘asta del Bot di domani non dovrebbe riservarci grosse sorprese, vedremo probabilmente un nuovo minimo storico. Sarà invece più interessante vedere come andranno quelle a medio-lungo per capire se con questi rendimenti ci saranno grosse entrate sul mercato italiano”, spiega un secondo operatore di una banca italiana.

Nell‘asta del Bot a 12 mesi di metà agosto, il tasso ha segnato un nuovo minimo storico allo 0,279%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below