8 settembre 2014 / 06:58 / tra 3 anni

Borse Europa tendenzialmente deboli, pesano timori Scozia

PARIGI (Reuters) - L‘azionario europeo è debole questa mattina, con molti indici in sofferenza dopo un sondaggio secondo cui i sostenitori dell‘indipendenza scozzese dalla Gran Bretagna sono in vantaggio per la prima volta da quando è iniziata la campagna per il referendum.

La sala operativa della borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Stringer

Alle 10,35 italiane l‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 segna un calo dello 0,46%, mentre l‘indice delle blue chip Euro STOXX 50 .STOXX50E perde lo 0,19%

Francoforte .GDAXI, sale dello 0,12%, Parigi .FCHI arretra dello 0,25% mentre Londra è la più pesante .FTSE con un calo dello 0,47%.

A meno di due settimane dal voto, una survey di YouGov per il Sunday Times vede i sì all‘indipendenza al 51% contro i no al 49%. Solo un mese fa, gli unionisti erano avanti di 22 punti percentuali sui separatisti.

Tra i titoli in evidenza oggi:

* Electrolux (ELUXb.ST) sale del 6,3% dopo aver trovato l‘accordo per l‘acquisto di General Electric Co’s (GE.N) per 3,3 mld di dollari.

* Auriga AURIB.CO sale del 3,1% dopo aver annunciato la vendita della sua controllata Cheminova a Fmc (FMC.N) per 1,8 mld di dollari.

* Calano i principali titoli bancari scozzesi tra cui lloyds Banking Group (LLOY.L) che cede il 2,2% e Royal Bank of Scotland (RBS.L) che perde il 2,7%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below