21 agosto 2014 / 13:28 / tra 3 anni

Forex, Pmi Germania sostiene euro che lascia minimi 11 mesi

NEW YORK (Reuters) - L‘euro è rimontato dai minimi degli undici mesi contro il dollaro dopo dati migliori delle attese sul settore privato tedesco. Il dollaro riduce invece i guadagni registrati sui toni rialzisti della Fed, che aveva portato l‘indice della valuta Usa ad aggiornare il massimo degli 11 mesi.

“Il dato tedesco è stato migliore delle attese, ma è chiaro che lo slancio dell‘economia è in declino rispetto a un mese fa. Anche se l‘euro può ancora rimbalzare un po’, il rialzo da qui è piuttosto limitato” dice Yujiro Goto, analista di Nomura. “L‘euro dovrebbe essere su un percorso di graduale declino”.

Attorno alle 14,55 l‘indice del dollaro contro un paniere delle principali valute vale 82,210 con un calo di 0,02%, dopo aver toccato il massimo di 82,364.

Dopo la pubblicazione del Pmi tedesco, la moneta unica era salita ai massimi di seduta a 1,3277 dollari, pur restando al di sotto di 1,33 dollari.

La stima flash dell‘indice Pmi composito tedesco indica per agosto una discesa a 54,9 punti dai 55,7 di luglio, pur confermandosi ampiamente sopra la soglia dei 50 punti che separa le rilevazioni di contrazione da quelle di espansione dell‘attività. Si tratta del sedicesimo mese consecutivo di espansione, a indicare un Pil del paese potenzialmente robusto nel terzo trimestre dopo la contrazione emersa a sorpresa dai dati del secondo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below