28 luglio 2014 / 08:24 / tra 3 anni

Euro fermo minimi su dollaro e yen, attesi meeting Fed e dati Usa

LONDRA (Reuters) - Si conferma l‘intonazione debole dell‘euro, che nei confronti del dollaro continua a viaggiare sui minimi da otto mesi su cui si era portato la settimana scorsa.

Gli ultimi dati come l‘Ifo tedesco di venerdì scorso confermano le difficoltà dell‘economia europea, a fronte di una politica monetaria negli Usa che appare ormai stabilmente avviata verso l‘uscita dall‘attuale fase espansiva.

In settimana sono in agenda diversi dati economici di rilievo dagli Usa insieme al meeting Fed (che si concluderà mercoledì), da cui potrebbe emergere lo stesso messaggio relativamente accomodante fornito dal governatore Janet Yellen un mese fa. Nell‘attesa gli operatori prevedono comunque cautela e margini limitati per un ulteriore apprezzamento del dollaro.

“C‘è un atteggiamento di attesa in vista dei dati sul mercato del lavoro Usa e del meeting Fed” dice Kyosuke Suzuki di Societe Generale, che vede comunque margini per un ulteriore rafforzamento del biglietto verde nel caso di numeri superiori alle attese sui ‘payroll’.

Poco prima delle 10 l‘euro/dollaro scambia sul minimo intraday di 1,3428, appena sopra i minimi della settimana scorsa (1,3422).

L‘euro risulta poco variato nei confronti dello yen, ma anche in questo caso appena sopra il minimo da sei mesi di 136,67 toccato giovedì.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below