July 23, 2014 / 10:52 AM / 4 years ago

Greggio, Brent stabile sopra 107 dollari, dollaro forte compensa tensioni globali

LONDRA (Reuters) - Seduta di stabilizzazione per il greggio, con il Brent sopra i 107 dollari al barile in un contesto che vede bilanciarsi da una parte il rafforzamento del dollaro e una domanda debole e dall’altra le tensioni geopolitiche che minacciano le forniture da parte dei paesi produttori.

“Quando Usa e Ue imporranno nuove sanzioni alla Russia, questo avrà un impatto sul profilo produttivo di medio termine del settore petrolifero russo”, commenta Andy Sommer, analista di Axpo Trading in Svizzera.

Intorno alle 12,15 il contratto sul Brent per consegna settembre guadagna 26 cent a 107,59 dollari, dopo aver perso 35 cent nella seduta precedente. La scadenza analoga sul greggio Usa sale di 5 cent a quota 102,44.

L’attenzione degli investitori sarà anche puntata ai dati settimanali Eia sulle scorte, in agenda per le 16,30 italiane. Le riserve di greggio sono attese in calo di 2,8 milioni di barili, secondo un sondaggio Reuters.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below