18 luglio 2014 / 07:44 / 3 anni fa

Cina, premier Li: crescita poco sotto 7,5% in 2014 è accettabile

Il premier cinese Li Keqiang dice che una crescita economica di poco sopra o sotto il 7,5% quest‘anno sarebbe accettabile sempre che crei nuovi posti di lavoro e porti a un incremento dei salari, secondo quanto riporta l‘agenzia ufficiale Xinhua.

“Un tasso di crescita di poco sopra o sotto il 7,5% è accettabile fintanto che il nostro sviluppo crea posti di lavoro, incrementa i salari, è di qualità ed efficienza, favorisce i risparmi energetici e la protezione dell‘ambiente, non è esagerata ed è reale”, scrive l‘agenzia di stampa, citando le parole pronunciate da Li nel corso di un convegno.

Secondo gli analisti, queste osservazioni del premier cinese dimostrano che c‘è una maggiore flessibilità negli obiettivi di crescita annuali e che c‘è più enfasi sulle riforme che sulla mera espansione economica.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below