17 luglio 2014 / 15:54 / tra 3 anni

Mediobanca, patto abolisce gruppi, Bolloré al 7,01%

MILANO (Reuters) - L‘assemblea del patto di sindacato di Mediobanca ha approvato alcune modifiche dell‘accordo tra le quali l‘abolizione della suddivisione in tre gruppi (bancari, industriali ed esteri).

Lo ha riferito una fonte vicina al patto, aggiungendo che Vincent Bolloré è ulteriormente salito al 7,01% dal 6,46% precedente.

L‘abolizione dei tre gruppi di soci avrà un impatto sul prossimo rinnovo del Cda che avrà luogo con l‘assemblea del 28 ottobre. Il nuovo consiglio sarà composto da 16-18 membri contro i 20 attuali e vedrà cinque manager della banca, almeno otto indipendenti e un rappresentante delle minoranze.

Restano dunque fino a quattro posti da ripartire tra i soci non più in base all‘appartenenza ai singoli gruppi ma in base alla quota detenuta.

Bolloré, che ha facoltà di incrementare la propria quota fino all‘8%, è ora il secondo azionista dietro UniCredit che ha circa il 9%.

Il patto tornerà a riunirsi il 29 settembre mentre si terrà una riunione del cda il 17 settembre per i conti dell‘esercizio 2013/2014.

Lo statuto, in ossequio alle indicazioni di Bankitalia, verrà invece modificato con l‘assemblea annuale di ottobre 2015.

Le modifiche del patto sono state approvate all‘unanimità e nessun socio ha manifestato volontà di uscire. La soglia di decadenza resta al 25%. Oggi il patto controlla circa il 31%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below