10 luglio 2014 / 08:44 / 3 anni fa

Dollaro resta debole su euro e yen dopo pubblicazione minute Fed

LONDRA (Reuters) - Il dollaro resta appesantito questa mattina, sui minimi da una settimana rispetto al paniere delle principali divise internazionali, in scia alla pubblicazione ieri sera delle minute Fed.

Nei verbali dell‘ultimo meeting la banca centrale ha iniziato a tratteggiare le modalità di uscita degli Stati Uniti dalla lunga fase di politica monetaria ultra espansiva, senza però dare indicazioni chiare, o lasciare immaginare un‘accelerazione, sui tempi per un rialzo del costo del denaro.

“Il mercato si era probabilmente posizionato sull‘attesa di toni restrittivi nelle minute” si legge in una nota di Barclays.

L‘euro/dollaro scambia a metà mattinata sul minimo intraday di 1,3633, ma il cambio resta prossimo al picco da una settimana di 1,3650 toccato proprio stamattina.

Anche nei confronti dello yen il dollaro ha toccato nelle ultime ore un minimo da una settimana, a 101,44.

“L‘aspettativa è di un rialzo dei tassi e c‘è speculazione su quando ciò possa avvenire: aspettiamo un qualche evento che possa innescare il rialzo, ma in fondo sappiamo tutti che sarà la Fed a decidere quando” spiega Bart Wakabayashi di State Street Global Markets.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below