1 luglio 2014 / 11:55 / 3 anni fa

Greggio si mantiene sopra 112 dlr al barile su dati Cina che sostengono domanda

LONDRA (Reuters) - Il Brent si muove sopra quota 112 dollari al barile sulla scia del dato dell‘indice manifatturiere cinese forte, mentre le tensioni in Iraq e Ucraina mantengono inalterati i timori legati alle forniture.

La crescita del manifatturiero cinese ai massimi da sei mesi evidenzia che il secondo consumatore di petrolio al mondo sta ritornando a correre.

Il Brent guadagna 4 centesimi a 112,40 dollari al barile, dopo avere chiuso in calo di 94 centesimi il livello più basso dal rally in corso a seguito della crisi in Iraq il 12 giugno. Il petrolio Usa sale di 39 centesimi a 105,76 dollari al barile.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below