18 giugno 2014 / 14:08 / 3 anni fa

Bolletta energetica, Up: 2013 a 55,823 mld, 2014 visto a 50-51 mld

ROMA (Reuters) - Dopo che nel 2012 la bolletta energetica italiana ha raggiunto il livello più alto di sempre, nel 2013 è scesa a quasi 56 miliardi di euro, principalmente a causa della contrazione dei consumi, secondo i dati diffusi oggi dall‘Unione Petrolifera.

   La tendenza al calo continuerà nel 2014, con una fattura stimata per ora dall‘Up a 50-51 miliardi, per effetto sia del costante calo dei consumi che del cambio dell‘euro che dell‘aumento delle quotazioni del petrolio nella fase attuale, in seguito ad alcune crisi geopolitiche, come in Iraq.

Nel primo quadrimestre di quest‘anno, dice l‘organizzazione delle aziende petrolifere presenti in Italia, il calo è stato del 6,6%, ma si prevede che la ripresa economica migliori il quadro dei consumi energetici nel secondo semestre.

   Nel 2012 la bolletta energetica si era attestata sui 64,877 miliardi.

   Nei conti 2013 il petrolio ha pesato per 30,509 miliardi, cioè il 54% circa, in rialzo rispetto a un anno prima di circa un punto percentuale. Il gas naturale era a quota 20,093 miliardi, pari al 35,9% (contro il 37% del 2012). I biocarburanti e le biomasse hanno contato sulla bolletta per 1,362 miliardi di euro, pari al 2,4% (sostanzialmente immutata rispetto a un anno prima).

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below