4 giugno 2014 / 07:39 / tra 4 anni

Borsa Milano chiude in lieve calo, bene Telecom, giù Fiat e WDF

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in prossimità dei livelli della vigilia, archiviando una seduta vissuta nell‘attesa della riunione di politica monetaria della Bce di domani da cui è atteso l‘annuncio di un nuovo pacchetto di misure espansive per ridare slancio all‘economia.

Un trader a lavoro durante una seduta di borsa. REUTERS/Sergei Karpukhin

Nel pomeriggio un certo sostegno ai listini è arrivato dai dati sul settore dei servizi statunitense che - secondo la lettura dell‘indice Ism - a maggio ha mostrato un‘accelerazione più forte delle attese.

Tra i singoli titoli si confermano in chiusura gli spunti già evidenti in mattinata: giù FIAT, che soffre i deboli dati sulle immatricolazioni auto in Italia, bene TELECOM ITALIA, galvanizzata dalle indiscrezioni su una ripresa dei colloqui fra Vimpelcom e Hutchison.

“I mercati sono in standby, vediamo se domani la Bce darà un minimo di direzione”, commenta un operatore. “In questi ultimi giorni vediamo che il mercato parte forte o debole su alcuni titoli e rimane così”.

L‘indice FTSE MIB archivia la giornata in calo dello 0,16%, l‘Allshare cede lo 0,1%. Volumi nel finale intorno ai 2,4 miliardi di euro.

Poco mossi anche il benchmark paneuropeo FTSEurofirst 300, in calo dello 0,04%, e gli indici di Wall Street.

TELECOM ITALIA balza del 2,6% dopo le indiscrezioni su una ripresa delle trattative per una fusione tra 3 Italia e Wind che potrebbe mettere fine alla guerra dei prezzi sul mobile che tiene ricavi e margini sotto pressione. Secondo un analista, l‘operazione avrebbe un impatto positivo sui conti di tutti gli operatori.

Accelera nel pomeriggio FINMECCANICA chiudendo in rialzo del 3,4%.

Sul fronte negativo FIAT cede l‘1,8% all‘interno di un comparto europeo in ribasso dello 0,6%. I dati sulle immatricolazioni diffusi ieri sera hanno mostrato un mercato dell‘auto che resta non lontano dai livelli dello scorso anno, con un segno negativo a maggio e Fiat che cala a doppia cifra, mentre alzano la testa i concorrenti francesi.

Pesante (-2,1%) anche WORLD DUTY FREE dopo che la concorrente svizzera Dufry ha annunciato l‘acquisizione di Nuance per 1,55 miliardi di franchi svizzeri, operazione che rafforza la sua presenza in Europa oltre che in Asia e negli Stati Uniti. “Questa operazione riduce l‘appeal speculativo di World Duty Free sia per quanto riguarda Dufry come potenziale acquirente di Wdf che quanto allo scenario di una potenziale fusione fra Wdf e Nuance”, sottolinea una broker. AUTOGRILL perde l‘1,3%.

Le vendite colpiscono anche UNIPOLSAI che lascia sul terreno quasi il 2%.

Complessivamente poco mosse le banche con l‘indice di settore in rialzo di un modesto 0,2%.

Petroliferi a due velocità con ENI in lettera e SAIPEM che si avvantaggia di un upgrade di Exane Bnp Paribas a “neutral” da “underperform”. Il settore è sotto pressione in Europa con il paniere relativo che perde quasi l‘1%. Un operatore cita il collocamento di azioni Repsol da parte della messicana Pemex per circa 2 miliardi di euro, operazione che affossa il titolo dell‘energetica spagnola del 3,5% circa.

Fuori dal paniere principale l‘emiliana PLT ENERGIA, attiva nella progettazione e analisi finanziaria e assicurativa per gli investimenti in fonti di energia rinnovabile, nel giorno del debutto al segmento AIM chiude invariata a 2,7 euro.

CIR nel mirino delle vendite (-2%) in attesa che venga finalizzato un accordo con le banche sulla ristrutturazione del debito di Sorgenia.

Tra i minori strappa CERAMICHE RICCHETTI con un progresso superiore al 20%. Rialzo a doppia cifra (+14%) anche per IRCE.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below