May 15, 2014 / 3:03 PM / 5 years ago

Borsa Milano a picco, su minimi da due mesi, vendite asset Italia

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in netto ribasso una seduta che, ancora una volta, conferma l’inversione del trend del secondo trimestre rispetto ai primi tre mesi quasi euforici.

Una sala operativa. REUTERS/Akhtar Soomro

In attesa dell’esito delle elezioni europee e intimoriti dall’ondata di maxi-aumenti di capitale che a breve si abbatterà sul settore bancario, gli investitori, dicono i trader, stanno picchiando duro sull’azionario italiano; un atteggiamento speculare rispetto al ‘buy Italy’ che aveva caratterizzato la seconda metà del 2013 e il primo trimestre di quest’anno.

Sul cambio di indirizzo degli investitori internazionali, secondo un operatore, stanno pesando anche le indicazioni sulla mancata ripresa in Italia. Nel primo trimestre, infatti, il Pil è tornato a scendere.

Un peggioramento ulteriore si è registrato dopo la pubblicazione dei dati Usa e delle indiscrezioni, peraltro smentite, su una tassa retroattiva sui capital gain degli investitori esteri in bond greci.

“Credo siano solo scuse per accentuare un movimento in essere da alcuni giorni”, commenta Lorenzo Batacchi, gestore equity e commodity per la proprietà di Banca Popolare dell’Emilia Romagna. “Si vende Italia senza pensare ai prezzi e basta, si sono chiuse tutte le posizioni lunghe”.

Così, l’indice FTSE Mib ha perso il 3,61%, tornando sui livelli del 14 marzo scorso e allontanandosi decisamente da quota 21.000 punti (20.419,62 punti la chiusura, 20.394,51 punti il minimo intraday).

L’AllShare è arretrato del 3,48% e il Mid Cap del 2,31%.

Volumi in crescita e anomali, per un controvalore di circa 5,3 miliardi di euro.

Finanziari ancora sotto pressione: l’indice delle banche italiane è sceso del 5,84%. UNICREDIT (-5,66%) in linea con il comparto. Pesante prima della pubblicazione dei conti trimestrali, INTESA SANPAOLO (-6,22%) ha ridotto le perdite nel corso del pomeriggio, salvo peggiorare nuovamente nel finale.

Peggio UBI (-7,74%), al centro di un’indagine penale per ostacolo alle funzioni di vigilanza.

In scia POPOLARE MILANO (-6,84%), POPOLARE EMILIA ROMAGNA (-5,33%), BANCO POPOLARE (-5,81%), MONTEPASCHI (-6,46%) e MEDIOBANCA (-4,36%).

MEDIOLANUM ancora in profondo rosso (-7,09%) dopo i conti, pubblicati ieri.

Al traino AZIMUT (-4,75%) e, fuori dal paniere principale, BANCA GENERALI (-4,93%).

GENERALI parzialmente fuori dal coro (-0,85%) grazie ai risultati trimestrali.

In lettera UNIPOLSAI (-2,02%) nel giorno della diffusione dei conti.

MEDIASET in forte calo (-8,54%) per il secondo giorno consecutivo.

A picco anche i titoli che si erano difesi nei giorni scorsi, in particolare gli energetici: BUZZI UNICEM -5,77%, FINMECCANICA -4,02%, TELECOM ITALIA -4,33%, SAIPEM -4,48%, TERNA -3,02%, ENEL -3,89%, SNAM -3,14%, A2A -3,05%, ENEL GREEN POWER -2,74%.

La relativa tenuta di ENI (-1,8%) ha evitato che la caduta si trasformasse in tracollo.

Venduti a piene mani anche i titoli dell’automotive: FIAT -3,65%, CNH INDUSTRIAL -1,53%, EXOR -3,66% e PIRELLI -3,2%.

Hanno contenuto le perdite GTECH (-1,15%), PRYSMIAN (-1,24%), CAMPARI (-1,48%) e LUXOTTICA (-0,44%).

Fuori dal paniere principale, la trimestrale si è tradotta in un progresso per INTERPUMP (+2,67%). Report positivi sul gruppo emiliano sono stati pubblicati da Kepler Cheuvreux (raccomanda buy, con target price di 12,3 euro), Mediobanca (che ha alzato la raccomandazione ad outperfrom, con target price di 11,1 euro) e Hammer Parters (che raccomanda buy, con target price di 13 euro).

Buona la reazione ai conti anche di SALINI IMPREGILO (+2,05%) e PARMALAT (+1,13%). Viceversa, a picco EEMS (-26,6%). TISCALI affonda (-16,39%) alla vigilia della triemstrale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below