16 aprile 2014 / 11:19 / tra 4 anni

Ilva, da Commissione Ue nuova messa in mora a Italia per inquinamento

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea ha inviato all‘Italia una lettera di messa in mora supplementare nell‘ambito della procedura sullo stabilimento siderurgico Ilva di Taranto per la violazione della direttiva Ue sulla prevenzione e riduzione dell‘inquinamento(Ippc).

Un'immagine dell'impianto Ilva di Taranto. REUTERS/Yara Nardi

Lo ha riferito un portavoce della Commissione.

“Le analisi mostrano che il terreno, le acque di superficie e le falde acquifere sono pesantemente inquinate con effetti potenzialmente molto gravi sulla salute della popolazione, soprattutto per gli abitanti di Taranto”, ha detto il portavoce.

“Le autorità italiane non hanno preso le misure necessarie per evitare che questo accada e per bloccare questa situazione”, ha aggiunto il portavoce, annunciando che l‘Italia potrebbe essere accusata anche di una nuova infrazione, per la violazione della direttiva sulla responsabilità ambientale.

La procedura d‘infrazione sulla direttiva Ippc è stata aperta da Bruxelles nel settembre 2013, sulla base di un esposto presentato dai Verdi italiani.

L‘impianto siderurgico, la più grande acciaieria d‘Europa, è commissariato dallo scorso anno, dopo l‘avvio di un‘inchiesta della procura di Taranto per disastro ambientale, e ora si sta procedendo alla bonifica ambientale dell‘area.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below