28 luglio 2008 / 08:03 / tra 9 anni

Dopo tour estero, Obama sposta focus campagna su economia

CHICAGO (Reuters) - Il candidato democratico alla Casa Bianca Barack Obama incontrerà un comitato di consiglieri di prim‘ordine oggi, spostando il focus della sua campagna dalla politica estera all‘argomento che più sta a cuore agli elettori americani: la vacillante economia statunitense.

Riprendendo la sua campagna elettorale dopo il viaggio all‘estero di una settimana, Obama sta raggiungendo Washington per incontrare un congresso di celebrità tra cui l‘investitore miliardario Warren Buffett, l‘ex presidente della Federal Reserve Paul Volcker e il presidente di Google Eric Schmidt.

I sondaggi mostrano che le preoccupazioni per l‘economia investono gran parte degli elettori. Dopo una settimana di assenza dal paese in cui ha incontrato grandi leader mondiali per discutere di politica estera, Obama ha affermato di essere ansioso di mettersi al lavoro su prezzi del gas, situazione abitativa e fallimenti bancari.

“La gente si preoccupa per il prezzo del gas, per la sicurezza occupazionale, per il loro fondo pensionistico con il mercato azionario che cala”, ha detto Obama ieri ai giornalisti a Chicago.

“Le persone sono comprensibilmente in pensiero circa gli effetti immediati dell‘economia, e questo è ciò di cui parleremo” ha aggiunto.

Tra i partecipanti alla sessione economica nell‘hotel di Washington, anche gli ex ministri del Tesoro Robert Rubin e Lawrence Summers e l‘ex ministro del Lavoro Robert Reich.

Obama ha riferito che la riunione è stata organizzata per discutere di entrambe le sue proposte e per consentirgli di avere dei consigli che lo aiutino a sviluppare dei piani per la ripresa dell‘economia.

Il senatore dell‘Illinois ha detto alla trasmissione televisiva “Meet the Press” su Nbc che chiederà al gruppo di “esaminare le politiche che abbiamo già proposto: un taglio alle tasse per le classi medie, un secondo turno di stimoli economici, uno sforzo per risollevare il mercato immobiliare”.

Questo tipo di temi economici, ha detto, domineranno le preoccupazioni degli elettori nella gara del prossimo novembre tra lui e il suo rivale repubblicano John McCain.

McCain, senatore dell‘Arizona, ha criticato Obama per aver promesso la revoca dei tagli alle tasse per coloro che guadagnano più di 250.000 dollari l‘anno introdotta da George W. Bush e per essersi opposto alla sua proposta di ritirare il divieto di trivellazione al largo delle coste statunitensi.

Obama ha accusato McCain di essere troppo vicino all‘approccio politico di George W. Bush. I sondaggi mostrano che la maggioranza degli elettori preferirebbe la leader di Obama e dei democratici in tema di economia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below