28 agosto 2008 / 10:40 / 9 anni fa

Tlc, Agcom e Antitrust vagliano tariffe Tim e Vodafone

ROMA (Reuters) - L‘Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e l‘Antitrust hanno avviato dei controlli su Tim e Vodafone in seguito alla presentazione di una serie di esposti da parte di associazioni dei consumatori riguardanti le rimodulazioni tariffarie delle due società.

<p>Cellulari in una presentazione alla stampa. Foto d'archivio. REUTERS PICTURE</p>

Lo riferiscono una fonte della stessa Agcom, una portavoce dell‘Antitrust e le associazioni Altroconsumo e Aduc.

Oggetto degli esposti sono le variazioni dei piani tariffari e le modalità di informazione degli utenti, elementi che, secondo le associazioni, “ravvisano estremi di pratiche commerciali ingannevoli e omissive”.

L‘Antitrust conferma di aver accolto l‘esposto delle associazioni.

“Abbiamo valutato possibilità che ci sia una violazione della normativa sulle pratiche commerciali scorrette (da parte di Tim e Vodafone) e vogliamo indagare sulla questione”, afferma una portavoce del Garante della concorrenza e del mercato.

Le pratiche commerciali messe in atto da Tim e Vodafone, spiega la portavoce, “potrebbero considerarsi ingannevoli ed omissive per non avere fornito informazioni esatte e complete sulla natura e le condizioni delle variazioni del piano tariffario”.

Altroconsumo ha reso noto di aver presentato il 21 agosto scorso un esposto all‘Agcom e all‘Antitrust e di aver ricevuto una comunicazione scritta da quest‘ultimo sull‘avvio di un procedimento nei confronti dei due operatori telefonici.

Anche Aduc afferma di aver ricevuto comunicazione dall‘Antitrust, e specifica che il Garante “ha ritenuto che sussistano i presupposti perché deliberi la sospensione provvisoria della pratica descritta: comunicazione tramite sms delle variazioni contrattuali”.

TRASPARENZA

Telecom Italia -- afferma la società tramite un portavoce -- “sta fornendo la massima collaborazione all‘Agcom e all‘Antitrust riguardo alla richiesta di informazioni relative alla rimodulazione tariffaria annunciata nei giorni scorsi ai clienti”.

La compagnia “è fiduciosa, non avendo nulla da nascondere, che queste verifiche da parte delle due autorità confermino l‘assoluta correttezza dell‘operazione”.

In un comunicato, Vodafone Italia afferma che le comunicazioni ai propri clienti sono state “pienamente trasparenti”. In merito alle richieste di Agcom e dell‘Antitrust, si legge nella nota, “Vodafone Italia ritiene che consentiranno un positivo chiarimento sulle trasparenti modalità di comunicazione ai propri clienti adottate nell‘operazione di semplificazione della struttura tariffaria”.

Secondo Vodafone, che garantisce “piena collaborazione” con le Autorità, le informazioni sui piani tariffari “sono state fornite in largo anticipo rispetto all‘avvio della semplificazione, fissato al primo di ottobre”.

Secondo quanto scrive Aduc, l‘Antitrust “in tempi molto brevi potrebbe sospendere e successivamente ritenere nulle le comunicazioni inviate da Tim-Telecom Italia, con conseguente obbligo, se la compagnia volesse procedere agli aumenti, di rifare tutte le comunicazioni in modo corretto”.

Da Aduc sperano che questa prima fase della procedura “possa completarsi prima del 9 settembre, data fissata da Tim per ‘rimodulare’ le tariffe”.

ALTROCONSUMO: RINCARI SUPERANO IL 100%

Secondo le stime di Altroconsumo, nelle nuove tariffe i rincari previsti per profili medi di utenza in un anno vanno da 49 sino a 83 euro, con picchi d‘aumento sulle singole telefonate di oltre il 100%.

“Nella comunicazione di avvio del procedimento [dell‘Antitrust] si legge che ‘esistono i presupposti perché l‘autorità deliberi la sospensione provvisoria delle pratiche descritte”, scrive l‘associazione, che chiede la sospensione dei cambi dei piani tariffari annunciati questo mese, invitando i consumatori a rifiutare i cambiamenti proposti dai due operatori.

Un‘altra associazione dei consumatori, Adiconsum, afferma in un suo comunicato di aver contestato con una lettera all‘Antitrust gli aumenti tariffari di Tim e Vodafone e lo scatto alla risposta. Le tariffe delle due società, afferma Adiconsum, aumentano “del 15-30%”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below