15 settembre 2008 / 18:01 / tra 9 anni

GdF, in 8 mesi 71mila controlli, scoperti 5.100 evasori totali

ROMA (Reuters) - Nei primi otto mesi dell‘anno la Guardia di Finanza ha individuato 5.100 evasori totali e ha effettuato 71mila tra verifiche e controlli nell‘ambito della lotta all‘evasione fiscale.

Lo hanno reso noto oggi le stesse Fiamme Gialle in occasione della cerimonia di insediamento del comandante in seconda della Guardia di Finanza, il generale Nino Di Paolo, subentrato al generale Angelo Ferraro.

Finora sono stati individuati 5.100 soggetti che hanno omesso completamente di presentare le dichiarazioni annuali dei redditi e dell‘Iva, e sono stati scoperti 25.100 lavoratori irregolari, il 10% in più rispetto all‘anno passato, si legge in una nota.

I controlli nei primi due quadrimestri del 2008 sono stati 71mila, e hanno permesso di individuare “redditi sottratti a tassazione per 19,5 miliardi di euro (il 44% in più dell‘analogo periodo del 2007), nonché Iva evasa per 3,3 miliardi di euro (in linea con il corrispondente periodo del 2007) e rilievi Irap per 15 miliardi di euro (pari al consuntivo dell‘intero 2007)”.

CRESCE EVASIONE FISCALE INTERNAZIONALE

“In sensibile crescita”, avvertono le Fiamme Gialle, l‘evasione fiscale internazionale: in questi primi otto mesi la GdF ha individuato redditi sottratti al fisco per 3,8 miliardi di euro, pari già al doppio di quelli scoperti in tutto il 2007 (1,9 miliardi di euro).

Si confermano diffuse le frodi fiscali penalmente rilevanti: contro gli 1,3 miliardi di euro di Iva evasa attraverso il ricorso a fatture per operazioni inesistenti, scoperta nei primi sette mesi del 2007, nello stesso periodo del 2008 sono stati constatati 1,9 miliardi di euro di imposta non pagata, con un incremento pari a circa il 49%, con 5.750 soggetti denunciati.

I finanzieri hanno inoltre individuato finanziamenti pubblici, nazionali e comunitari indebitamente percepiti per 668 milioni di euro, con un incremento del 23% rispetto allo stesso periodo del 2007, “con il concreto recupero già effettuato di somme e disponibilità patrimoniali sottoposte a sequestro per 59 milioni di euro e la segnalazione alla Corte dei Conti di 3.300 soggetti responsabili di danni erariali”.

Per quanto riguarda gli accertamenti patrimoniali antimafia, i finanzieri hanno sottoposto a sequestro e confisca beni per complessivi 1,5 miliardi di euro, contro gli 803 milioni di euro dell‘intero 2007.

I sequestri per riciclaggio, usura, illeciti fallimentari, societari e di borsa ammontano invece a 237 milioni di euro, con la denuncia di 3.126 soggetti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below