16 giugno 2008 / 12:11 / 9 anni fa

Energia, Scajola: presto in Parlamento pacchetto su nucleare

MILANO (Reuters) - Nei prossimi giorni il governo presenterà in Parlamento il pacchetto energia finalizzato alla ripresa in Italia della produzione di energia nucleare attraverso la realizzazione di nuove centrali.

<p>Claudio Scajola in una foto d'archivio. REUTERS/Andrew Wong</p>

Lo ha detto a Milano il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, che al Consiglio di ministri di mercoledì presenterà le prime norme per il ritorno del nucleare in Italia.

“Nei prossimi giorni sottoporremo alla valutazione del Parlamento un pacchetto di norme che, nel quadro di misure più ampie volte a sbloccare la realizzazione di impianti energentici, renderà nuovamente possibile la produzione di energia nucleare nel nostro Paese”, ha detto Scajola intervenendo all‘assemblea di Federchimica.

“Nel complesso dei provvedimenti che il governo prende nel piano triennale per il rientro nei parametri richiesti dall‘Europa e per sviluppare l‘economia del nostro Paese, c’è una parte considerevole che riguarda l‘energia e il rilancio del mondo delle imprese attraverso la semplificazione e gli incentivi su innovazione e tecnologia”, ha aggiunto il ministro ricordando che “in Italia il costo dell‘energia è superiore del 30% alla media europea”.

Ieri, in una intervista a Il Messaggero, Scajola ha ribadito l‘intenzione del governo di porre le condizioni affinché entro il 2013 possa essere posta la prima pietra di un gruppo di centrali nucleari di ultima generazione in Italia. L‘obbiettivo sarebbe quello di raggiungere il mix energetico: 25% di energie rinnovabili, il 25% di nucleare e il 50% di energia da combustibili fossili come gas, carbone pulito e petrolio.

Il governo ha allo studio un sistema di incentivi per le imprese locali e le popolazioni che ospiteranno le nuove centrali a partire da sgravi sulle bollette elettriche.

Tali misure non sembrano però convincere il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, secondo il quale la sua Regione non ospiterà siti nucleari.

Tra le altre proposte del ministro Scajola in discussione nel Consiglio dei ministri di mercoledì sono previste misure per liberalizzare la rete dei distributori e per la liberalizzazione dei servizi pubblici locali.

Al cdm di mercoledì piatto forte sarà la manovra triennale sui conti pubblic da circa 35 miliardi all‘interno della quale il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti ha annunciato l‘introduzione della cosiddetta ‘Robin Hood tax’ finalizzata a tassare gli extra profitti realizzati dalle società energetiche pèer il caro petrolio, detinando gli introiti alle famiglie colpite dall‘alta inflazione conseguente.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below