October 28, 2019 / 3:41 PM / 20 days ago

Zona euro, politica monetaria meno incisiva senza sostegno governi - Draghi

FRANCOFORTE, 28 ottobre (Reuters) - La politica monetaria della zona euro ha parzialmente ha perso di potenza ed è meno incisiva, ha quindi bisogno dell’aiuto dei governi per adempiere al proprio mandato, ha detto oggi il presidente uscente Bce Mario Draghi.

“Ci troviamo in una situazione in cui i bassi tassi di interesse non garantiscono un livello di stimolo come è avvenuto in passato, poiché è diminuito il ritorno sugli investimenti nell’economia” ha detto Draghi durante un evento di addio a conclusione del mandato.

“La politica monetaria può ancora raggiungere l’obiettivo, ma può farlo più rapidamente e con meno effetti collaterali se la politica economica sui conti pubblici è in sintonia” ha aggiunto.

Parlando a un pubblico che include la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron, Draghi invita i leader della zona euro a istituire un bilancio unico sufficientemente ampio, in modo da avere una capacità centralizzata per stabilizzare l’unione monetaria, disegnato però in modo da non creare un eccessivo rischio morale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below