August 22, 2019 / 8:56 AM / 2 months ago

Bce modifica aspettative supervisione su Npl bancari

FRANCOFORTE, 22 agosto (Reuters) - La Bce ha rivisto le proprie aspettative di supervisione sui nuovi prestiti deteriorati delle banche per recepire la regolamentazione emanata in materia dal Parlamento europeo.

A seguito della revisione, che di fatto ammorbidisce l’approccio Bce, i deteriorati derivanti da prestiti concessi dopo il 26 aprile scorso sono soggetti, in linea di principio, unicamente a requisiti Pillar 1.

Non si applicano invece le aspettative di supervisione della banca centrale - suscettibili di tradursi in requisiti Pillar 2. Queste rimangono ora limitate ai nuovi deteriorati derivanti da prestiti concessi prima del 26 aprile 2019.

I requisiti Pillar 1, giuridicamente vincolanti per le banche, fissano l’ammontare minimo di capitale che ogni banca deve detenere, mentre i requisiti Pillar 2 designano possibili richieste di capitale aggiuntive per fronteggiare rischi specifici.

Non hanno subito cambiamenti invece le raccomandazioni Bce sullo stock di deteriorati in pancia alle banche europee sul quale Francoforte ha richiesto agli istituti di arrivare alla piena copertura tramite accantonamenti nel giro dei prossimi anni.

In una nota tecnica, Bce specifica che il 100% di copertura sui prestiti garantiti va raggiunto, rispettivamente, nel 2024-2025-2026 dalle banche nel gruppo 1 (net Npl ratio sotto 5%), gruppo 2 (net Npl ratio tra 5 e 12,5%) e gruppo 3 (net Npl ratio sopra 12,5%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below