June 11, 2019 / 10:50 AM / 2 months ago

Italia, deficit/Pil visto a 2,2% a fine 2019 - Conte

ROMA, 11 giugno (Reuters) - Secondo il premier Giuseppe Conte a fine 2019 il rapporto deficit/Pil calerà a 2,2%, livello che “migliorerebbe il saldo strutturale 2019 di 0,1%”.

Lo ha dichiarato il presidente del consiglio intervenendo all’assemblea Assonime. L’attuale previsione del governo è di un rapporto al 2,4%.

Conte, inoltre, si è detto assolutamente fiducioso nella capacità di dialogo con la Commissione Ue, per evitare una procedura di infrazione che “sarebbe dannosa per il Paese e per la zona euro”.

Il premier ha anche ricordato che servono una “riforma fiscale organica e una sostanziosa riduzione del cuneo fiscale”.

Tornando alla minaccia di avvio della procedura di infrazione per debito eccessivo, Conte ha sottolineato nel suo intervento che “il dialogo con le istituzioni Ue è fondamentale” per garantire un calo sostenibile del debito ed è una pre-condizione affinché aumenti il peso politico dell’Italia nei negoziati per una nuova Commissione.

Infine, “la correzione delle nostre finanze non è prevedibile e sarebbe dannosa per il Paese”, ha concluso.

(Stefano Bernabei)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below