March 31, 2020 / 3:04 PM / 4 months ago

Ministro finanze olandese ammette scarsa empatia su aiuti per coronavirus

AMSTERDAM, 31 marzo (Reuters) - Il ministro delle Finanze olandese Wopke Hoekstra ha fatto marcia indietro rispetto alle recenti osservazioni sulla disponibilità dei Paesi Bassi a partecipare a programmi europei a sostegno dei paesi colpiti dal coronavirus, dicendo che hanno mostrato “poca compassione”.

In un’intervista all’emittente Rtl, Hoekstra ha detto di riconoscere che le sue osservazioni e quelle del premier Mark Rutte hanno ricevuto una accoglienza fredda.

Sebbene i Paesi Bassi e la Germania si oppongano entrambi all’emissione di debito europeo, gli olandesi sono stati criticati in particolare da Spagna e Italia per la loro riluttanza ad accettare di attingere al Meccanismo europeo di stabilità (Mes) senza condizioni.

Hoekstra ha detto che i Paesi Bassi sono disposti a considerare la possibilità di contribuire “più della loro giusta quota” di “nuovi fondi” a una sorta di programma di sostegno europeo. Ma ha ribadito la contrarietà all’emissione di debito a livello europeo.

“A proposito di coronabond o eurobond, o come si chiamano, è semplicemente poco prudente, è una soluzione per un problema che ancora non esiste”, ha aggiunto.

Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, camilla.caraccio@thomsonreuters.com, +48587721396

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below