21 novembre 2008 / 11:23 / tra 9 anni

Monetario sottile, tasso o/n sotto 3%, stornano derivati Euribor

MILANO, 21 novembre (Reuters) - Con le borse che tornano a salire, i derivati sulla curva Euribor interrompono il rally degli ultimi giorni, amplificato ieri dalla decisione della Banca Centrale Svizzera di tagliare a sorpresa i tassi di interesse di un punto percentuale.

Intanto le banche della zona euro continuano a non fidarsi l‘una dell‘altra e a preferire i più magri ma sicuri rendimenti dei depositi a un giorno presso la Banca Centrale Europea, ieri ancora superiori ai 200 miliardi di euro.

“Ma i prestiti marginali rimangono bassi e questo è un segnale positivo”, commenta un tesoriere dopo che i flussi pagati presso la Bce al 4,25% ieri sono stati pari a 2,174 miliardi. “Il mese scorso avevano toccato punte di 22 miliardi, vuol dire che le operazioni a importi illimitati della Bce soddisfano le richieste”.

Fuori dai circuiti dei broker - dove è possibile rilevare l‘andamento del tasso overnight altrimenti meno indicativo sul Mid data l‘esiguità degli scambi - il tasso dei prestiti ad un giorno resta sotto il 3%, in direzione del marginale dei depositi del 2,75%. Ieri il tasso Eonia ha prolungato la discesa, attestandosi al 2,913%.

“Dopo mercoledì 19 - quando i volumi sull‘Eonia hanno toccato i massimi di questo periodo di mantenimento a 41 milioni - ieri gli scambi sono tornati a scendere”, sottolinea il tesoriere, ricordando che il trend ormai è di volumi deboli a inizio settimana, un rafforzamento intorno a mercoledì e poi una nuova ridiscesa.

C’è attesa per come andrà il tre mesi in programma settimana prossima. “Saremo sui 70-75 miliardi”, stima il tesoriere.

La crisi di fiducia sull‘interbancario continua inoltre ad essere confermata dall‘ampio differenziale, oltre 170 punti base, esistente fra il tasso chiave dei prestiti - l‘Euribor a tre mesi fissato oggi al 4,021% - e la stessa scadenza sull‘Eonia Swap.

STRIP EURIBOR CORREGGE DOPO RECENTE RALLY

I derivati sulla strip Euribor stornano ma, secondo un operatore del mercato dei derivati, continuano a prezzare una riduzione dei tassi di 50 punti base alla riunione della Bce di dicembre.

“Oggi le borse vanno meglio”, spiega l‘operatore, ricordando che il rally dei derivati dell‘ultimo mese è strettamente legato alla debolezza dei listini azionari. “Ma c’è molta volatilità e quindi è anche difficile andare su livelli di pricing seri perchè il mercato si muove molto velocemente in poco tempo”.

Ieri pomeriggio, dopo la mossa inattesa della Banca Centrale Svizzera, la curva Eonia tra dicembre e gennaio ad un certo punto è arrivata a scontare tassi più bassi di quasi 100 punti, secondo l‘operatore, ma oggi è tornata a prezzare “una riduzione di 50 punti base a dicembre e di altri 30 punti abbondanti a gennaio”.

Secondo Unicredit Mib, la manovra accomodante dell‘istituto centrale svizzero “ha alimentato la speculazione che anche la Bce potrebbe tagliare il tasso chiave prima della riunione ufficiale del 6 dicembre”. Alcuni hanno inoltre iniziato a scommettere che la Bce potrebbe seguire l‘esempio svizzero e procedere ad un taglio più aggressivo, nonostante dall‘istituto di Francoforte più voci si siano levate contro una simile opzione.

“Adesso la curva OIS (overnight index swap) sconta un taglio di 75 punti base alla riunione di dicembre come una certezza e al 70% la probabilità di un taglio più aggressivo (100 punti base)”, prosegue la nota di Unicredit MIB.

A differenza della settimana scorsa, la banca vede la fine del ciclo accomodante con elevata probabilità all‘1,5% entro giugno 2009.

Intorno alle 12 il futures sul tasso Euribor a dicembre FEIZ8 perde 0,07 a 96,610. Marzo 2009 FEIH9 cede 0,05 a 97,385 e giugno FEIM9 0,08 a 97,510.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below