20 ottobre 2009 / 06:52 / 8 anni fa

PUNTO 2- Lottomatica, aumento capitale da 350 mln per bond conv.

(aggiunge dettagli, accorpa pezzi)

MILANO, 20 ottobre (Reuters) - Lottomatica LTO.MI eseguirà entro fine anno un aumento di capitale fino ad un massimo di 350 milioni di euro con esclusione del diritto di opzione al servizio di un mandatory exchangeable bond. L‘aumento di capitale sarà interamente sottoscritto da Mediobanca (MDBI.MI) (o da entità dalla stessa successivamente nominata in qualità di banca depositaria) con i proventi dell‘emissione dei bond.

L‘operazione, spiega una nota della società, servirà per finanziare i piani di sviluppo in Italia e, in particolare, il rinnovo della concessione del Gratta e Vinci e gli investimenti nelle video-lotterie.

Il socio di controllo De Agostini ha già annunciato che manterrà la propria partecipazione intorno al 60% attraverso la chiusura di un equity swap acceso nel 2005. [ID:nLK398938]

Intanto Lottomatica ha confermato i target 2009 per ricavi ed Ebitda e l‘obiettivo di quest‘anno degli investimenti, al netto dei nuovi impegni di massimi 396 milioni per Gratta e Vinci e video-lotterie.

In borsa il titolo ha reagito positivamente, registrando nelle prime battute un rialzo superiore al 4% in un mercato piatto.

BOND EMESSO DA UBI, MEDIOBANCA AVVIA COLLOCAMENTO

Sarà Ubi Banca International (UBI.MI) a emettere, su base fiduciaria, il bond che a scadenza nel 2012 verrà convertito in azioni di Lottomatica; sarà offerto a investitori qualificati in Italia e all‘estero, con esclusione degli Stati Uniti.

Mediobanca, global coordinator e book-runner dell‘operazione, agirà anche in qualità di banca depositaria delle azioni di nuova emissione.

In una propria nota, la banca annuncia l‘avvio del collocamento e spiega che i Mandatory Exchangeable Bond verranno emessi alla pari. E’ previsto che la cedola pagata semestralmente sia inclusa in un intervallo tra 8,25% e 8,75% annuo e che il prezzo di conversione sia determinato ad un premio compreso tra il 15% e il 20% rispetto al prezzo medio ponderato per i volumi del titolo Lottomatica fatto registrare tra il 21 e il 26 ottobre 2009. Regolamento e consegna dei bond sono attesi per il 29 ottobre.

Nel contesto dell‘operazione, Lottomatica ha assunto un impegno di lock-up della durata di 120 giorni. De Agostini precisa che assumerà un impegno di lock up sull‘intera partecipazione Lottomatica per 120 giorni dal pagamento del bond.

Il prossimo 20 novembre l‘assemblea in sede straordineria sarà convocata per approvare l‘operazione. Il socio di controllo ha già detto che voterà a favore.

IN BORSA CONCESSE VENDITE ALLO SCOPERTO

La Consob, informa la nota di Lottomatica, ha accolto la richiesta di non applicazione del divieto di vendite allo scoperto sulle azioni della società, sotto aumento di capitale, presentata dall‘emittente ai sensi della delibera n. 17034 del 14 ottobre 2009.

L‘operazione, spiega Lottomatica, “consentirà di far fronte alle prossime scadenze e di perseguire gli obiettivi di equilibrio finanziario, tra i quali è prioritario il mantenimento dell‘attuale livello di rating” dopo che il gruppo ha davanti a sè la prospettiva di essere l‘unico vincitore della gara per la concessione del Gratta e Vinci.

La struttura finanziaria prescelta, si legge, si caratterizza per la rapidità di esecuzione e il contestuale rafforzamento patrimoniale del gruppo. Anche la rinuncia al diritto di opzione punta ad “accelerare al massimo i tempi per il reperimento delle risorse finanziarie”.

Nell‘ipotesi di concessionario unico del Gratta e Vinci, prosegue la nota, Lottomatica dovrà versare all‘erario fino a un massimo di 315 milioni il prossimo novembre e di 189 milioni nel novembre 2010: questa è la quota di competenza relativa alla partecipazione del 63% di Lottomatica nel futuro concessionario (consorzio Lotterie Italiane).

Inoltre, il gruppo dovrà versare entro il prossimo 31 ottobre il contributo del 50% previsto per l‘acquisto dei diritti di installazione di video-lotterie (VLT) in Italia, per un importo di circa 81 milioni. Si tratta di “un impegno finanziario irrevocabile per l‘acquisto di 5.380 diritti VLT, che può essere aumentato fino a un massimo di 10.761 diritti entro il marzo 2010”.

Per leggere i comunicati i clienti Reuters possono cliccare su: [ID:nBIA2085e] [ID:nBIA20888]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below