19 maggio 2009 / 10:05 / tra 9 anni

PUNTO 2-Tremonti bond, chiesti 6 mld da Unicredit, Mps, Bpm,Bapo

(Unifica con altra storia, aggiunge reazione titoli)

ROMA, 19 maggio (Reuters) - Le banche stanno utilizzando in modo rilassato i nuovi strumenti ibridi, i cosiddetti Tremonti bond, e solo ieri è arrivata la richiesta da parte di una grande banca, Unicredit (CRDI.MI), portando il totale a 6 miliardi contro una disponibilità circa doppia del Tesoro a sottoscrivere.

Lo ha detto il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti intervenendo al Credit and liquidity day.

“Fino a ieri erano tre banche e solo da ieri ce n’è una molto grande che ha richiesto uno strumento ibrido. E’ un utilizzo rilassato. Da quando ci sono questi strumenti c’è da parte della banche un interesse molto distaccato, un certo grado di relax”, ha detto Tremonti.

Oltre a Unicredit, ultima a fare richiesta, hanno presentato la richiesta di autorizzazione Banco Popolare BAPO.MI, per 1,45 miliardi di euro, Popolare di Milano PMII.MI per 500 milioni e Mps per 1,9 miliardi.

Di conseguenza Unicredit dovrebbe aver richiesto circa due miliardi di euro.

TESORO SI ASPETTA 10-12 MLD, BOND NON PER LOOK BANCHIERI

“Resta ferma la nostra disponibilità e aspettativa di arrivare alla cifra di 10-12 miliardi, circa la metà resta ad ora non richiesta”, ha detto il ministro dell‘Economia.

“Questo non coincide con lo spirito dello strumento che non era migliorare i bilanci delle banche, non serviva per il look dei banchieri ma per il credito alle imprese. Forse un certo grado di maggiore responsabilità...”, ha aggiunto.

La prima a tagliare il traguardo della procedura per l‘emissione dei nuovi strumenti sarà il Banco Popolare.

Il direttore generale del Tesoro Vittorio Grilli ha spiegato che la procedura a favore del Banco Popolare “entro questa settimana dovrebbe essere chiusa” mentre la richiesta della Banca Popolare di Milano è in corso di valutazione prima di andare alla commissione parlamentare per il parere richiesto e le altre due domande, Mps e Unicredit, “sono in corso di valutazione da parte della Banca d‘Italia”.

In Borsa oggi i titoli bancari segnano quotazioni al rialzo con Unicredit che alle 13,30 guadagna oltre 5% a 1,8930 euro, Mps sale del 3,33% a 1,36, Pop Milano guadagna il 2,31% a 4,98 euro e Banco Popolare il 3,19% a 6,46 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below