24 agosto 2011 / 13:17 / tra 6 anni

Manovra,in un mese ok a saldi invariati, pensioni intatte-Alfano

RIMINI, 24 agosto (Reuters) - La manovra sarà approvata dal parlamento entro un mese, nei tempi previsti. Quanto ai cambiamenti richiesti anche da settori della maggioranza si deciderà nelle prossime ore, ad iniziare dall‘incontro di questa sera di esponenti del Pdl, ma i saldi del provvedimento resteranno comunque invariati e non saranno toccate le pensioni.

Lo ha detto il segretario del Pdl a margine del Meeting dell‘amicizia di Rimini al quale è arrivato questa mattina per una visita dei saloni e per un colloquio con il governatore della Lomabrdia Roberto Formigoni, uno dei più accesi sostenitori della necessità di apportare modifiche al testo governativo.

“Noi partiamo da una certezza: la manovra sarà approvata nei saldi previsti dal decreto. La dimensione quantitativa sarà inalterata, cioè mantenere gli stessi numeri ci rende credibili in Europa”, ha detto Alfano parlando con i cronisti.

Alfano ha spiegato che “ci sono tante ipotesi [di emendamenti] in campo, abbiamo un mese per trovare la soluzione migliore”.

“Vi posso già dire che al termine della manovra la coalizione tra noi e la Lega uscirà rafforzata e ulteriormente solida per dare stabilità e riforme al nostro Paese. Sono certo che al termine della manovra saremo ancora più solidi come coalizione in Parlamento”, ha poi aggiunto.

Sui rapporti con il Carroccio Alfano ha aggiunto: “Noi abbiamo fatto e faremo delle proposte e la Lega farà altrettanto come si conviene tra alleati seri e che si rispettano poi troveremo una sintesi comune”.

“Anche sul tema delle pensioni voglio dire che coloro i quali hanno già una pensione non l‘avranno toccata. Noi siamo a difesa dei pensionati che hanno già la pensione”.

Il segretario del Pdl dice di non voler “creare un conflitto generazionale tra i padri e i figli: noi vogliamo però pensare al futuro dei giovani italiani che hanno difficoltà a trovare lavoro, che si trovano ad essere precari e vogliamo assicurare loro una pensione. E proprio per assicurare loro una pensione noi siamo convinti che i padri debbano stare accanto ai figli e non contro. Per fare questo occorre costruire un grande patto per il futuro dei giovani italiani”.

“Abbiamo un mese per valutare le proposte che il Parlamento farà emergere e dovremo trovare un‘intesa in Parlamento che valorizzi il bene del Paese. Noi non abbiamo pregiudiziali nei confronti di nessuno, né della sinistra, né del terzo polo. Abbiamo le idee chiare su un punto: il confronto non deve essere ideologico, ma deve guardare al bene dei cittadini italiani”, ha commentato Alfano.

Cambiamenti comunque ne saranno fatti perché “ci sono molte ombre e qualche proposta che può anche essere studiata e valutata” e “nel corso della riunione che avremo questa sera entreremo nel merito di queste proposte e sono convinto che se si lavora pensando al bene degli italiani e non alle guerre tra le coalizioni si farà un lavoro migliore”.

Circa le polemiche sul contributo di solidarietà ”noi vogliamo fare un manovra che dia il senso di una giustizia. “Il Parlamento dovrà migliorare se possibile la manovra che il governo ha approvato. Berlusconi è già al lavoro con alcune idee importanti per migliorarla e il senso compressivo dovrà essere quello di arrivare ad una manovra che incide sul bilancio pubblico in senso equo. Con un criterio di giustizia sociale che deve emergere con chiarezza”.

Un‘ultima frecciata il segretario del Pdl l‘ha riservata alla Cgil ed allo sciopero generale contro la manovra del 6 settembre: “Non è uno sciopero per l‘Italia, ma uno sciopero ideologico contro [il presidente del Consiglio Silvio] Berlusconi e contro il nostro governo. Chiunque abbia a cuore gli interessi dell‘Italia sa bene che senza questa legge l‘Italia sarebbe peggiore e avrebbe deprezzati i titoli ed avrebbe il risparmio e le banche a rischio”.

Paolo Biondi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below