12 maggio 2011 / 12:01 / 7 anni fa

PUNTO 2- A2A, netto trim1 +20% a 85 mln, bene anche mol e ricavi

(Riscrive, aggiunge altri dettagli, commenti manager)

* Edison pesa su risultati finanziari e industriali

* Indebitamento scende a 3,74 miliardi al 31 marzo

* Risultati 2011 attesi in linea con 2010

* Titolo meglio del mercato cede lo 0,33%

di Giancarlo Navach

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Il gruppo A2A (A2.MI) arichivia il primo trimestre con un balzo del 20% dell‘utile netto a 85 milioni su ricavi in salita del 5% a 1,745 miliardi, nonostante il contributo negativo della controllata Edison EDN.MI.

L‘ebitda si attesta a 278 milioni, in crescita del 4,5%, mentre la posizione finanziaria netta scende di 151 milioni al 31 marzo a 3,742 miliardi.

Soddisfatti i manager del gruppo per i risultati del trimestre, come ha rimarcato il direttore generale del gruppo, Renato Ravanelli: “E’ stato un trimestre molto buono che ci dà soddisfazione in un contesto che resta difficile perché il ciclo economico non si è ancora ripreso e c’è una stagnazione nella domanda con i costi delle materie prime che continuano a salire, mentre in 15 mesi abbiamo ridotto l‘indebitamento di circa 1 miliardo”.

La crescita del 20% di utile trimestrale, ha poi aggiunto il manager in una conference call con i giornalisti, è avvenuta “nonostante il contributo negativo della controllata Edison che ha chiuso il trimestre in perdita”.

Riguardo al riasetto di Edison, al momento fermo con i francesi di Edf (EDF.PA), a seguito dello stop imposto dal governo italiano, Ravanelli ha rimarcato che “l‘investimento in Edison non dà risultati dal punto di vista industriale e finanziario e (sul riassetto) ci concentreremo nelle prossime settimane”.

A fare aumentare la redditività nel trimestre anche il positivo contributo connesso al consoldiamento integrale della partecipata montenegrina, Epcg, pari a 25 milioni. Quanto all‘andamento per l‘intero anno, la multiutility sottolinea che “i segnali provenienti dal mercato non consentono di prevedere una rapida uscita dall‘attuale situazione di crisi”. Sollecitato da una domanda, Ravanelli ha detto che“il nostro obiettivo è di riconfermare quantomeno i risultati dell‘anno prima, anche se è ancora presto perché siamo nel primo trimestre”.

I risultati 2011 potranno beneficiare, fra le altre cose, dell‘apporto positivo legato alla piena operatività della centrale di Scandale entrata in esercizio commerciale nel 2010 della riduzione del costo medio di approvvigionamento del gas relativa alla rinegoziazione di alcuni dei contratti di approvvigionamento effettuata nel corso del 2010 e del positivo contributo derivante dal consolidamento (a decorrere dal 31 dicembre 2010) dei risultati della partecipata Montenegrina Epcg.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below