13 dicembre 2010 / 06:46 / 7 anni fa

CORRETTO-MONETARIO - Cosa succede oggi lunedì 13 dicembre

Corregge dato vendite dettaglio Cina

* Uno sguardo va a possibili ripercussioni sul differenziale di rendimento tra Btp e Bund tedeschi, tradizionale barometro della propensione dei mercati al cosiddetto ‘rischio Italia’ nell‘eventualità che si apra la crisi di governo.

Il destino del governo nel voto sulla mozione di fiducia di domani alla Camera si gioca su una manciata di voti. Chiave sarà il ruolo di assenti e indecisi dell‘ultimo momento. Secondo il Corriere il destino del governo si gioca su sette voti dubbi e il Pdl ribadisce di poter raggiungere quota 315 voti.

* L‘inflazione cinese sale in novembere ai massimi da ben 28 mesi. Il dato, diffuso sabato, mostra un indice cpi in crescita del 5,1% su base annua, contro il +4,4% di ottobre e a fronte di attese per un +4,7%. Cresce oltre le stime anche la produzione industriale cinese: +13,3% in novembre contro il 13% atteso. Più 18,7% per le vendite al dettaglio, su attese per un dato in crescita del 18,8%.

Intanto Pechino, secondo diverse fonti Reuters, è pronta ad estendere per altri tre mesi l‘incremento ‘selettivo’ dei coefficienti di riserva obbligatoria che riguarda sei delle maggiori banche del paese, i cui termini scadono questa settimana. Si tratterebbe di un ulteriore passo verso quella politica di restrizione monetaria che la banca centrale cinese andrà probabilmente ad intensificare nei prossimi mesi. Venerdì scorso Pechino aveva varato l‘ennesimo rialzo ufficiale - sesto del 2010 e terzo soltanto in dicembre - per le riserve delle banche commerciali presso l‘istituto centrale.

* Prezzi petroliferi in aumento nelle contrattazioni di questa mattina dopo l‘accordo del fine settimana in ambito Opec di mantenere fermi i livelli produttivi, in un contesto che vede le prospettive della domanda consolidarsi nel corso del 2011.

Alle 7,20 italiane il future Nymex CLc1 tratta a 88,12 dollari il barile (+0,33), mentre il Brent LCOc1 a 91,03 (+0,55). * Mercato valutario: il cambio euro-dollaro EUR= tratta a 1,3188/91 da 1,3205 della chiusura di ieri, l‘euro-yen EURJPY= 110,93/1,00 in linea col precedente 110,90; il cambio dollaro-yen JPY= quota a 84,12/17 da 83,96.

* Treasuries in netto calo, con rendimenti sul decennale a nuovi massimi da sei mesi. Gli investitori internazionali, soprattutto giapponesi, vendono titoli americani in vista di tassi di crescita più sostenuti negli Usa ma anche di un incremento dei deficit.

Il benchmark decennale (US10YT=RR> cede 14/32 con rendimento al 3,379%, Toccato un picco al 3,39%.

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Istat, Ict nelle imprese nel 2009 (10,00)

* Istat, esportazioni delle regioni italiane da gennaio a settembre (11,00)

FRANCIA

* Partite correnti ottobre (8,45)

GRAN BRETAGNA

* Prezzi al consumo novembre (10,30) - attesa 0,3% m/m; 3,5% a/a

BANCHE CENTRALI

ZONA EURO

* Intervento Trichet (19,30)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below