25 giugno 2010 / 16:17 / tra 7 anni

Quirinale, a Brancher non serve legittimo impedimento - nota

ROMA, 25 giugno (Reuters) - Il Quirinale ha contraddetto oggi il neo ministro per la Sussidiarietà e il decentramento, Aldo Brancher, dicendo che non ricorrono i presupposti perché opponga un legittimo impedimento a presentarsi al processo di Milano dove è imputato per appropriazione indebita.

Lo ha detto la Presidenza della repubblica in una nota.

“In rapporto a quanto si è letto su qualche quotidiano questa mattina a proposito del ricorso dell‘on Aldo Brancher alla facoltà prevista per i ministri dalla legge sul legittimo impedimento, si rileva che non c’è nessun nuovo Ministero da organizzare in quanto l‘on. Brancher è stato nominato semplicemente ministro senza portafoglio”.

Il legale di Brancher ha depositato un‘istanza per chiedere l‘applicazione della legge sul legittimo impedimento per il suo assistito e la sospensione del processo fino al 7 ottobre, come hanno riferito ieri fonti giudiziarie. Il motivo è che fino ad ottobre Brancher dovrebbe occuparsi di organizzare il suo nuovo ministero.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below