13 maggio 2009 / 05:50 / tra 9 anni

MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 13 maggio * ore 9,00

(precisa dettagli relativi a stress test Ue)

* I giornali riportano stamane che il Fmi ieri nel presentare il suo rapporto sull‘Europa ha sottolineato che il sistema bancario italiano è stato meno colpito di altri paesi perchè si è mostrato “più prudente” e che ciò è uno dei punti di forza dell‘Italia.

* La Commissione europea effettuerà una serie di stress test sul sistema bancario della zona euro, ma nel suo complesso e non caso per caso come è avvenuto negli Usa. I risultati arriveranno entro settembre. Lo hanno riferito fonti Ue.

* In Cina la crescita della produzione industriale in aprile è rallentata, al 7,3% da 8,3%, confermando, come già evidenziato ieri dal netto calo delle esportazioni, un‘economia che non è ancora su base solide. Invece il ritmo delle vendite al dettaglio è sorprendentemente accelerato del 14,8% in aprile.

* In Giappone le partite correnti in marzo hanno visto un calo del surplus del 48,8% su anno, contro attese di un calo più pronunciato del 58,4%.

* Ieri i Treasuries hanno chiuso in rialzo, mantenendo i forti guadagni della seduta precedente, con gli investitori che prendono respiro nell‘intervello tra due pesanti tornate d‘asta. Supporto è anche arrivato dall‘ultimo acquisto di titoli da parte della Fed, per 6 mld di dollari sulle scadenza tra 2012 e 2013, all‘interno del suo programma da 300 mld di dollari. Il benchmark decennale ha chiuso a 99-12/32 in rialzo di 2/32 per un rendimento del 2,008%.

* Il prezzo del greggio sul finire della seduta asitica è in rialzo verso i 60 dollari, dopo aver toccato il massimo di sei mesi nella seduta precedente poichè gli investitori, visto il calo delle scorte settimanlai evidenziate dall‘Api ieri, si attendo una conferma da quelle dell‘Eia oggi, mentre sullo sfondo c’è la speranza di una ripresa della domanda internazionale. Attorno alle ore 7,30 italiane il contratto a giugno sul greggio USa quota 59,50 dollari in rialzo di 66 centesimi. Lo stesso contratto sul Brent è a 58,61 dollari in rialzo di 67 centesimi.

DATI MACROECONOMICI

FRANCIA

* Prezzi al consumo finali aprile (8,45) - attesa dato armonizzato 0,2% m/m; 0,2% a/a

* Partite correnti marzo (8,45)

GRAN BRETAGNA

* Banca Inghilterra pubblica rapporto trimestrale su inflazione (10,30)

* Disoccupati aprile, tasso Ilo marzo (10,30) - attesa 6,9%

SPAGNA

* Prezzi consumo finali aprile (9,00)

ZONA EURO

* Produzione industriale marzo (11,00) - attesa -1,0% m/m; -18,0% a/a

USA

* Prezzi export aprile (14,30) - attesa -0,2%

* Prezzi import aprile (14,30) - attesa 0,4%

* Vendite dettaglio aprile (14,30) - attesa 0,0% m/m

* Scorte industria marzo (16,00) - attesa -1,0%

* Scorte settimanali prodotti petroliferi Eia (16,30)

BANCHE CENTRALI

USA

* A Jekyll Island intervento Plosser, Fed Philadelphia (16,30), Lockhart, Fed Atlanta (18,00)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below