June 26, 2020 / 4:04 PM / 13 days ago

Covid-19, necessari 31,3 mld dlr per lotta contro virus - coalizione guidata da Oms

LONDRA/GINEVRA, 26 giugno (Reuters) - Una coalizione guidata dall’Organizzazione mondiale della Sanità, impegnata nella lotta contro la pandemia di Covid-19, sta chiedendo ai governi e a benefattori nel settore privato di contribuire per ottenere 31,3 miliardi di dollari nel corso dei prossimi 12 mesi per sviluppare e consegnare test, cure e vaccini per la malattia.

Reiterando l’appello per una collaborazione mondiale contro la pandemia, l’Oms ha annunciato che finora sono stati raccolti 3,4 miliardi di dollari, lasciando un gap nei finanziamenti da 27,9 miliardi di dollari. Di questi, 13,7 miliardi sono “urgentemente necessari”.

L’Oms sta lavorando con una grande coalizione di organizzazioni per lo sviluppo, finanziamento e distribuzione di farmaci, denominata come ACT-Accelerator Hub.

L’iniziativa è intesa a sviluppare e consegnare 500 milioni di test per Covid-19 e 245 milioni di nuovi trattamenti terapeutici in paesi a basso e medio reddito entro metà 2021, secondo quanto scritto in un comunicato.

L’Oms spera anche di rendere disponibili entro fine 2021 due miliardi di dosi di vaccini, di cui un miliardo destinato a paesi a basso e medio reddito.

NECESSARIO INVESTIMENTO “SIGNIFICATIVO”

L’ACT-Accelerator è stato lanciato ad aprile per accelerare la ricerca e lo sviluppo di strumenti medici contro il Covid-19. L’Oms ha detto oggi che la pandemia minaccia ancora milioni di vite e un enorme numero di economie, e ulteriore lavoro e finanziamenti sono urgentemente necessari.

“L’investimento necessario è significativo, ma è niente rispetto ai costi legati a Covid-19”, ha detto l’Oms.

“Il costo totale del lavoro di ACT-Accelerator è meno di un decimo rispetto alle contrazioni economiche mondiali stimate mensilmente dall’Fmi, legate ai danni della pandemia.  468.000 persone hanno già perso la loro vita”.

Mentre la corsa per trovare un vaccino entra nel vivo, i governi europei e americani si sono affrettati a cercare accordi su acquisti anticipati di promettenti cure d’immunizzazione dal coronavirus.

Ciò ha alimentato i timori sull’equa distribuzione e sull’equo accesso alle forniture di vaccini contro il Covid-19, di test e di cure, in particolar modo per i paesi a basso e medio reddito.

Il capo degli scienziati dell’Oms Souma Swaminathan ha ribadito che il programma ha avuto un rapporto “incredibilmente costruttivo” con le aziende, rispetto al coinvolgimento del settore privato.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below