May 6, 2020 / 9:47 AM / 3 months ago

Ue vede recessione zona euro in 2020, più pesante in Grecia, Italia e Spagna

BRUXELLES, 6 maggio (Reuters) - La Commissione europea prevede per l’area dei 19 paesi della zona euro una recessione pesante nel 2020 a causa delle conseguenze dell’epidemia da Covid-19, con Grecia, Italia e Spagna tra i paesi che avranno la caduta del Pil più pesante.

“L’Europa sta sperimentando uno shock economico senza precedenti dai tempi della Grande depressione”, ha detto il commissario all’Economia, Paolo Gentiloni.

“Sia la profondità della recessione che la forza della ripresa saranno inediti, condizionati dalla velocità a cui potrà essere allentato il lockdown, dall’importanza dei servizi come il turismo in ciascuna economia e dalle risorse finanziarie di ciascun paese”, ha aggiunto.

La Commissione ha anche stimato che, mentre l’economia andrà in recessione, l’inflazione sarà quasi ferma, con il tasso che rallenterà a 0,2% nel 2020 per poi accelerare all’1,1% il prossimo anno, quando si prevede un ritorno alla crescita.

Il Pil dell’area è visto in contrazione del 7,7% quest’anno, con Grecia (-9,7%), Italia (-9,5%) e Spagna (-9,4) con le recessioni più pesanti. Nel 2021 la zona euro è prevista in crescita del 6,3%.

In forte caduta gli investimenti, visti nel 2020 in calo del 13,3% da +5,7% del 2019, con un rimbalzo atteso nel 2021 pari al 10,2%.

Stefano Bernabei, in redazione a Roma Francesca Piscioneri

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below