April 30, 2020 / 10:07 AM / in a month

Zona euro, contrazione record per Pil trim1, inflazione rallenta ad aprile

BRUXELLES, 30 aprile (Reuters) - L’economia della zona euro si è contratta a un ritmo record e più del previsto nei primi tre mesi dell’anno, mentre l’inflazione ha subito un brusco rallentamento dopo che l’attività economica a marzo si è fermata a causa della pandemia di Covid-19.

Secondo una stima preliminare pubblicata oggi dall’ufficio statistico dell’Unione europea Eurostat, nei 19 paesi che condividono la moneta unica il Pil del periodo gennaio-marzo è sceso del 3,8% rispetto ai tre mesi precedenti — il calo trimestrale più forte dall’inizio della registrazione dei dati nel 1995.

Gli economisti intervistati da Reuters stimavano una contrazione del 3,5% dopo la crescita trimestrale dello 0,1% degli ultimi tre mesi del 2019.

La contrazione del Pil su base annua è stata del 3,3% nel primo trimestre.

Inoltre, Eurostat ha comunicato che i prezzi al consumo nella zona euro sono aumentati dello 0,3% mese su mese ad aprile, registrando una crescita dello 0,4% su base annua, rallentando dallo 0,7% annuo registrato a marzo.

Ma il rallentamento dell’inflazione è stato inferiore alle aspettative degli economisti, che in media prevedevano una decelerazione tendenziale allo 0,1%, secondo un sondaggio Reuters.

A pesare maggiormente sull’indice sono stati i prezzi dell’energia, crollati del 9,6% su base annua.

Senza le componenti volatili di energia e alimentari non trasformati — una misura che la Bce definisce inflazione ‘core’ — i prezzi sono aumentati dello 0,7% su mese con un incremento dell’1,1% su anno. A marzo l’aumento era stato dell’1,2%.

Un indicatore di inflazione ancora più ristretto che esclude anche i prezzi di alcol e tabacco, monitorato da molti economisti, ha mostrato che i prezzi sono aumentati dello 0,8% su mese ad aprile e dello 0,9% su anno, contro un aumento tendenziale dell’1,0% a marzo.

Separatamente, Eurostat ha reso noto che la disoccupazione nella zona euro, un indicatore che riflette con ritardo i cambiamenti nell’economia, è leggermente salita a marzo al 7,4% della forza lavoro dal 7,3% di febbraio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below