April 17, 2020 / 1:01 PM / a month ago

Target 2, picco marzo per maggiore liquidità e acquisti Eurosistema - Bankitalia

MILANO, 17 aprile (Reuters) - La marcata risalita delle passività Target2 dell’Italia — con un aggregato balzato il mese scorso al record da novembre 2018, a un soffio dal massimo storico — è il combinato di una serie di fattori, spiega il Bollettino economico di Banca d’Italia.

Da segnalare sono soprattutto i maggiori prestiti alle istituzioni creditizie e gli acquisti di titoli di Stato da parte dell’Eurosistema, “a fronte verosimilmente di vendite di attività finanziarie italiane da parte di operatori non residenti e di un minore ricorso delle banche italiane all’indebitamento estero”.

Parte dell’ampliamento del passivo — precisa Via Nazionale — va però ascritta anche al calo stagionale dei depositi del Tesoro presso l’istituto centrale.

Pubblicata in data 7 aprile e relativa a fine marzo, la statistica su Target2 — posizione debitoria di Banca d’Italia rispetto al sistema europeo dei pagamenti — ha messo in evidenza un incremento di circa 107 miliardi di euro al totale di 491,642 miliardi.

La serie ha toccato un massimo storico a 492,53 nell’agosto del 2018.

Prima del balzo di marzo — mese già pesantemente segnato dall’emergenza Covid-19 — il dato di gennaio aveva segnato un minimo dall’inizio del 2017 e a febbraio una stabilizzazione intorno ai 385 miliardi.

Alessia Pé, in redazione a Roma Stefano Bernabei

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below