March 12, 2020 / 2:17 PM / in 2 months

Coronavirus, Bce autorizzerà violazione requisiti patrimoniali banche zona euro

FRANCOFORTE, 12 marzo (Reuters) - La Banca centrale europea ha deciso oggi di consentire alle banche della zona euro di non rispettare alcuni requisiti patrimoniali e di liquidità nell’attuale contesto pregiudicato dalla diffusione del coronavirus.

“La Bce autorizzerà le banche a operare temporaneamente sotto i livelli di capitale definiti dalla Pillar 2 Guidance, dal capital conservation buffer (CCB) e dal liquidity coverage ratio (LCR)”, ha detto la supervisione bancaria della Bce in una nota.

Ma l’istituto di Francoforte ha sottolineato che si aspetta che le banche utilizzino questa deroga per continuare a erogare credito all’economia e non per aumentare i dividendi per gli azionisti o i bonus ai manager.

In base alle ultime misure alle banche sarà anche consentito di qualificare come capitale, per rispettare i requisiti patrimoniali, obbligazioni Additional Tier 1 o Tier 2, anticipando un cambiamento della normativa previsto per il 2021.

La Bce valuterà inoltre di riprogrammare le ispezioni e di rinviare le scadenze fissate per rimediare a mancanze riscontrate in passato, inclusi i prestiti in sofferenza.

“Il coronavirus si sta dimostrando uno shock significativo per le nostre economie”, ha sottolineato Andrea Enria, capo della supervisione Bce.

“Le banche devono essere nella posizione di continuare a finanziare le famiglie e le aziende alle prese con temporanee difficoltà”.

In redazione a Milano Gianluca Semeraro

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below