December 16, 2019 / 6:07 AM / 8 months ago

Governo approva decreto legge da 900 mln per Popolare Bari

ROMA, 16 dicembre (Reuters) - Il governo ha varato ieri l’atteso decreto legge con interventi straordinari per il salvataggio di Banca Popolare di Bari, commissariata venerdì scorso da Bankitalia.

La più grande banca del Meridione ha reso noto di dover procedere ad un rafforzamento patrimoniale di circa 1 miliardo per far fronte all’incidenza dei crediti deteriorati, saliti a circa un quarto del portafoglio prestiti complessivo.

Il decreto, ha spiegato Palazzo Chigi, dispone il rafforzamento patrimoniale della Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale (MCC) fino ad un massimo di 900 milioni di euro.

L’istituto dovrà “operare quale banca di investimento che possa accompagnare la crescita e la competitività delle imprese italiane”, si legge in una nota.

Il governo inietterà i 900 milioni nel capitale dell’agenzia statale Invitalia, che controlla MCC.

Invitalia verserà in MCC una prima tranche di risorse, probabilmente 500 milioni, perché intervenga a sostegno di Popolare di Bari, ha spiegato una fonte vicina al dossier.

Gli altri 500 milioni di cui necessita la banca del Sud arriverebbero dal Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd), partecipato dagli istituti di credito italiani.

In ogni caso, se dovesse rendersi necessario, Invitalia/MCC è pronta ad impegnare in Popolare di Bari anche i 400 milioni residui messi a disposizione dal governo, ha aggiunto la fonte. (Giuseppe Fonte, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below