August 12, 2019 / 7:05 AM / 2 months ago

Lega, con manovra 2020 deficit a 2,8% per evitare aumento Iva- Borghi a La Stampa

ROMA, 12 agosto (Reuters) - Il presidente della Commissione bilancio della Camera ed economista della Lega, Claudio Borghi ha detto che il piano del partito per la manovra 2020 punta ad evitare l’aumento dell’Iva previsto dalle clausole di salvaguardia lasciando salire il deficit al 2,8%.

In una intervista a La Stampa, Borghi dice che la finanziaria di un eventuale governo a guida Matteo Salvini, che potrebbe uscire da un voto anticipato, “è già pronta”.

Prevede il taglio dell’Irpef, il blocco dell’Iva e con il deficit che non supererà il 3%, dice l’economista del Carroccio.

Per sterilizzare l’incremento delle aliquote Iva, Borghi ipotizza anche un possibile decreto.

Il taglio delle tasse promesso dalla Lega sarà graduale. “Il 15% va raggiunto con gradualità, però bisogna iniziare da subito e garantirlo a tanti”, dice spiegando che si punta a un risparmio fiscale netto da 10-15 miliardi.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below