April 11, 2019 / 12:49 PM / 3 months ago

PUNTO 1-UniCredit tra banche accusate di cartello su trading titoli stato da Ue

(Aggiunge dettagli)

di Gianluca Semeraro e Silvia Aloisi

MILANO, 11 aprile (Reuters) - UniCredit è tra le banche accusate dall’Unione Europea di aver fatto parte di un cartello per la compravendita di titoli di stato tra il 2007 e il 2012, gli anni della crisi economica.

La banca ha diffuso la notizia ieri sera su richiesta della Consob, più di due mesi dopo che la Commissione europea aveva rivelato che alcuni trader appartenenti a otto banche avevano scambiato informazioni sensibili e coordinato le strategie di trading su bond governativi denominati in euro.

In una pausa dei lavori dell’assemblea di bilancio, il Ceo Jean Pierre Mustier ha minimizzato la questione: “se sapeste quello che so io dareste il titolo della commedia di Shakespeare ‘Molto rumore per nulla’”, ha dichiarato.

Poco prima non aveva commentato sull’eventualità che la banca possa effettuare accantonamenti a fronte di una multa.

Unicredit ha spiegato nella nota di ieri sera che la Commissione sospetta che alcune delle sue controllate abbiano violato le regole antitrust e potrebbe essere soggetta a una sanzione, pur ritenendolo improbabile.

Secondo le norme europee, in questi casi è possibile applicare una multa fino al 10% dei ricavi annui globali di una società.

Una fonte vicina alla situazione spiega che l’indagine potrebbe essere legata a transazioni effettuate da un trader ‘junior’ che ha lavorato per la divisione tedesca della banca solo per pochi mesi. Il trader non aveva accesso al mercato primario, ha aggiunto la fonte senza dare ulteriori dettagli.

Intorno alle 14,30 il titolo ha recuperato le iniziali perdite e scambia a 11,94 euro con un rialzo dello 0,88%, migliorando dopo le dichiarazioni di Mustier e in concomitanza di una ripresa di tutto il settore.

Nel comunicato la banca spiega che “sulla base delle informazioni attualmente a disposizione, non risulta possibile quantificare in maniera attendibile l’importo di un’eventuale sanzione”.

Secondo gli analisti di Jefferies la multa potrebbe essere fino a circa 2 miliardi.

L’istituto avrà tempo fino al 29 aprile per sollevare obiezioni alle accuse della Commissione.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below