January 23, 2019 / 9:30 AM / 10 months ago

PUNTO 3-Mps torna su mercato con covered bond 5 anni da 1 mld euro

(aggiorna con size e condizioni finali)

di Elvira Pollina

LONDRA/MILANO, 23 gennaio (Reuters) - Banca Monte dei Paschi è tornata ad emettere sul mercato obbligazionario dopo un anno di assenza, collocando un covered bond 5 anni ‘conditional pass through’.

L’emissione, che ha scadenza gennaio 2024, sarà da 1 miliardo di euro, a fronte di una domanda che ha superato 2,3 miliardi, riferisce uno dei lead manager alla chiusura del libro ordini

Il rendimento è stato fissato a 190 punti base sul tasso del midswap, dopo una prima indicazione in area ‘low 200’, successivamente abbassata in area 200 punti base.

Per Mps si tratta della prima emissione covered, garantita da mutui immobiliari italiani di prima qualità, lanciata dal novembre 2015, e del primo collocamento sul primario dal lancio di un bond Tier2 un anno fa.

La banca senese è controllata dal Tesoro dopo il salvataggio pubblico nel 2017 ed è tuttora osservata speciale della vigilanza della Banca centrale europea per l’elevato livello di non performing loans e per le difficoltà nel funding.

Dopo l’emissione del Tier2 di un anno fa, la banca non è poi più riuscita a tornare sul mercato del debito subordinato, come invece si era proposta di fare.

La fase turbolenta legata alla nascita del governo M5S-Lega, le cui politiche di aumento di aumento della spesa in deficit hanno portato ad un duro confronto con l’Unione europea, ha reso ben più costose le condizioni di funding.

Basti pensare che il bond Tier2 gennaio 2028 emesso un anno fa alla pari per 750 milioni con cedola di 5,375%, offre ora un rendimento di 33,6%.

L’accordo sulla manovra di bilancio tra il governo italiano e Bruxelles che ha scongiurato la procedura d’infrazione a ridosso di Natale ha fatto rientrare, seppure parzialmente, le tensioni, permettendo il ritorno della banca senese sul mercato almeno sul comparto covered.

L’emissione di Mps segue quella realizzata da Credem — il cui profilo di credito è decisamente migliore di quello di Mps — lo scorso 10 gennaio, quando la banca emiliana ha prezzato il primo covered bond italiano dopo cinque mesi, offrendo un premio di 95 punti base sul midswap.

A detta di uno dei lead manager, la domanda per il nuovo covered Mps per è arrivata in prevalenza da investitori ‘real money’, banche e fondi sia italiani che stranieri.

In particolare, segnala il banker, “c’è un ordine molto consistente di una banca del Nord Europa che non è nel pool dei collocatori”.

L’emissione ha rating atteso A1 da parte di Moody’s, A+ da parte di Fitch e AA(low) da Dbrs, mentre Mps è valutata Caa1 da Moody’s, B da Fitch e B(High) da Dbrs.

La struttura ‘conditional pass through’, adottata da Mps nel 2015 ed esclusa dalla Banca centrale europea dal programma di reinvestimento che porterà avanti dopo la chiusura del quantitative easing, prevede la possibilità di un’estensione della scadenza in caso di mancato rimborso, a fronte di precise condizioni.

L’emissione odierna è stata gestita da Bnp Paribas, Credit Suisse, Mps Capital Services, Natwest Markets e UniCredit.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below